Home TEMPO LIBERO Il mondo affascinante del cervello umano spiegato a Roma Nord

Il mondo affascinante del cervello umano spiegato a Roma Nord

cervello
Galvanica Bruni

Ha preso il via la terza edizione del “Il cervello e le sue meraviglie”, una serie di incontri accessibili a tutti per raccontare il mondo del cervello umano e le neuroscienze in relazione alle arti.

Il progetto continua a illustrare il mondo affascinante e misterioso del cervello umano e a divulgare le recenti scoperte delle neuroscienze in modi accessibili a tutti in relazione alle arti sceniche, e lo fa abitando ancora luoghi insoliti come piazze, siti archeologici, parchi naturali, biblioteche, ma anche aule magne scolastiche e universitarie.

L’edizione 2022, composta da 12 incontri, continua ad aver l’obiettivo di incentivare la promozione e la divulgazione scientifico-culturale allo scopo meritorio di incrementare le opportunità di crescita culturale e di coesione sociale tra i cittadini. Questo progetto costituirà nuovamente l’occasione di riunire in Italia un team internazionale di personalità scientifiche e di studiosi delle arti performative e artisti di livello europeo.

In particolare la terza annualità della manifestazione, con la direzione artistica di Emilio Genazzini e sempre curata dalla responsabile scientifica del progetto, la docente de La Sapienza di Roma, Clelia Falletti, è costruita – da una parte – come un approfondimento di alcune tematiche che negli anni precedenti hanno suscitato particolare attenzione, come ad esempio: l’efficacia di attività teatrali svolte all’interno del programma delle cure ai malati di Parkinson per ottenere una migliore qualità della vita; il tema dell’embodiment che è alla base della possibilità, e necessità, delle relazioni sociali; l’apprezzamento dell’arte come potenzialità di approfondimento della conoscenza delle capacità cerebrali (approfondimento che quest’anno si avvarrà dell’importante intervento di una ricercatrice neurofisiologa dell’Università di Parma, dove furono scoperti i neuroni specchio).

Dall’altra parte, in questa terza edizione vengono introdotti temi che interessano anche il nostro vissuto quotidiano, quali: le meraviglie dell’orecchio e dell’ascolto; le tecniche della creazione di una storia grazie alla plasticità del cervello e al potere delle parole; la dimensione “magica” del sonno; la conoscenza dei più recenti progressi degli impianti neurali; le pratiche di mindfulness; i miglioramenti negli ammalati di Parkinson ottenuti tramite l’uso di tecniche teatrali.

La musica, il sogno, l’arte, gli ambienti ci modellano, ci influenzano, ci guariscono. Ancora oggi non tutti sanno che il nostro cervello può crescere e cambiare la sua struttura fisica anche in età adulta e che sono gli individui stessi con le loro abitudini di vita e le esperienze, a forgiare la mente in modi diversi.

Numerosi artisti e scienziati si incontrano per mostrare e dimostrare gli effetti della fruizione della musica o dello spettacolo sul cervello e la rilevanza di alcune condizioni specifiche come la differenza tra ambienti urbani o naturali, la presenza di malattie neurodegenerative in cui il cervello si trova a operare.

Il progetto vuole contribuire a far conoscere come l’incontro tra arti performative e scienza possa, a partire dai neuroni specchio, spiegare le basi neurofisiologiche dell’empatia, dal teatro, dalle potenzialità dell’orecchio e dell’ascolto, fino alla alla quotidianità dei rapporti umani.

Gli appuntamenti a Roma Nord

Dei dodici incontri che si snoderanno nel corso della primavera ecco quelli che riguardano Roma Nord. Gli ingressi sono gratuiti fino a esaurimento posti. Prenotazione obbligatoria scrivendo alla mail abraxateatro@abraxa.it

Labaro, 6 aprile

mercoledì 6 aprile, alle 10, Istituto di Istruzione Superiore “Pascal”, via Brembio 97. “Le parole son tenaglie”. Costruire storie, con Chiara Maione, Francesca Tranfo, Fabiola Camuti. Coordina Clelia Falletti.

A partire dalla plasticità del cervello e dal potere delle parole, si analizzano le tecniche della creazione di una storia. Danno il loro contributo Chiara Maione,  studiosa e insegnante di teatro e di musica, Francesca Tranfo attrice di teatro e Fabiola Camuti docente e direttrice di ricerca presso l’olandese ArtEZ University of the Arts (Arnhem) che usa la narrazione a scopi terapeutici.

Cassia, 9 aprile

Sabato 9 aprile, alle 11 nel Museo Crocetti in via Cassia 492. “L’orecchio di Dionisio. L’ascolto e la voce”, con Carmela Stillitano, Roberto Cruciani. Coordina Clelia Falletti.

Carmela Stilitano, esperta di Audio-Psico-Fonologia diplomata nel Metodo Tomatis illustra le meraviglie dell’orecchio e dell’ascolto, in dialogo con il musicologo e musicista Roberto Cruciani.

Ponte Milvio, 11 aprile

Lunedì 11 aprile, alle 10.30 marciapiede lato farmacia. “Azioni ed Emozioni – 1° Intervento”, Compagnie teatrali Circomare, La Bottega dei Comici, TradirEfare, Ygramul Teatro. Coordina il regista Genazzini Emilio.

Intervento di Teatro Urbano in cui si presenteranno sequenze di azioni fisiche e vocali, preparate per essere oggetto di investigazione durante gli altri incontri del progetto.

Ponte Milvio, 12 aprile

Martedì 12 aprile, sempre lato farmacia, alle 10.30 “Azioni ed Emozioni – 2° Intervento”, Compagnie teatrali Circomare, La Bottega dei Comici, TradirEfare, Ygramul Teatro. Coordina il regista Genazzini Emilio.

Intervento di Teatro Urbano in cui si presenteranno sequenze di azioni fisiche e vocali, preparate per essere oggetto di investigazione durante gli altri incontri del progetto.

Isola Farnese, 28 aprile

Giovedì 28 aprile, alle 11.30 a Isola Farnese, in piazza della Colonnetta, “Azioni ed Emozioni – 3° Intervento”, Compagnie teatrali Circomare, La Bottega dei Comici, TradirEfare, Ygramul Teatro. Coordina il regista Genazzini Emilio.

Intervento di Teatro Urbano in cui si presenteranno sequenze di azioni fisiche e vocali, preparate per essere oggetto di investigazione durante gli altri incontri del progetto.

Isola Farnese (Cascate della mola), 10 maggio

Martedì 10 maggio, alle 15.30 sempre a Isola Farnese ma questa volta in via Riserva Campetti 1, “Sinfonia della natura. L’empatia degli spazi”, con Elsa Leone, Sista Bramini, Camilla Dell’Agnola. Coordina Clelia Falletti.

Un antico mulino abbandonato, l’acqua scrosciante di una cascata, mura antiche possenti sgretolate dalle radici degli alberi sono il luogo incantevole dove apprezzare l’empatia degli spazi seguendo i passi e il racconto di una guida turistica e soggiacendo alle suggestioni dei miti narrati da due artiste con le parole la musica e il canto.

Cassia, 27 maggio

Venerdì 27 maggio alle 10.30 all’Associazione culturale Musica Nova in via Cassia 927 (Grottarossa), Tavola rotonda, aperta a tutti i relatori e gli attori di quest’anno e dei due anni precedenti. Coordina Clelia Falletti.

Con Sista Bramini, Marta Calbi, Fabiola Camuti, Roberto Cruciani, Camilla Dell’Agnola, Clelia Falletti, Guglielmo Fortunato, Emilio Genazzini, Elsa Leone, Chiara Maione, Giovanni Mirabella, Nicola Modugno, Paola Quarenghi, Silvia Rampelli, Vezio Ruggieri, Valerio Sbravatti, John J. Schranz, Gabriele Sofia, Luisa Stagni, Carmela Stillitano, M. Beatrice Toro, Francesca Tranfo, Maria Alessandra Umiltà, gli artisti di Circomare, La Bottega dei Comici, TradirEfare, Ygramul Teatro, e Abraxa Teatro.

Giulia Vincenzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome