Home ATTUALITÀ Municipio XV, Torquati: “entro l’anno allaccio in fogna per 40mila cittadini”

Municipio XV, Torquati: “entro l’anno allaccio in fogna per 40mila cittadini”

collettore
Promuovi la tua attività commerciale a Roma Nord

“A Roma, la Capitale d’Italia, esistono ancora quartieri senza fogne e quindi senza allacci di acqua corrente. E’ il caso di gran parte di Roma Nord che, da oltre 25 anni, attende il proprio collettore e dei tanti cittadini che, nonostante i permessi legittimi a costruire, hanno ancora l’acqua di cantiere. Finalmente il nuovo collettore garantirà l’allaccio in fogna nelle zone di Isola Farnese, La Storta, Olgiata e La Giustiniana, per una popolazione di 40.000 abitanti”.

Così in una nota il Presidente del Municipio XV, Daniele Torquati, raccontando di aver ripreso a lavorare da subito dopo la sua elezione alla convenzione sottoscritta il 20 giugno 2016 che aveva trattato nella sua precedente esperienza da Presidente.

“Un gran lavoro che si è concluso con la riunione del 20 gennaio 2022 convocata dal Municipio nella quale abbiamo ratificato che Acea Ato2 dovrà concludere i lavori del collettore entro dicembre di quest’anno. “Questo ci ha dato l’opportunità di promuovere e proporre un’ordinanza per permettere ai cittadini, in attesa della conclusione dei lavori, l’allaccio idrico per superare l’attuale criticità igienico – sanitaria connessa all’uso di acqua di provenienza non controllabile. Ieri, l’ordinanza ci è stata notificata. La data di fine lavori e l’opportunità dell’ordinanza sono due risultati storici per il Municipio XV per i quali ringrazio Acea per la collaborazione, l’Assessora Ornella Segnalini e il Dipartimento SIMU per la sensibilità dimostrata e infine il Sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, e il suo Ufficio di Gabinetto per la fiducia.
Nelle prossime settimane incontreremo Acea per capire come i cittadini dei quartieri interessati potranno usufruire dell’ordinanza e iniziare a richiedere l’allaccio idrico”.

“La Politica – sostiene Torquati – non si occupa spesso di fogne proprio perché è un tema “nascosto”, che si sviluppa “sotto terra”, i cui risultati sono davvero poco evidenti e quindi elettoralmente poco allettanti. E’ vero, con le fogne si prendono pochi voti, ma si restituisce dignità ai quartieri e alle persone. Quando parliamo di lotta alle disuguaglianze parliamo anche e soprattutto di questo. Parliamo della differenza tra chi abita in zone servite da servizi primari e chi in quelle in cui mancano. Ed è quello che non vogliamo per il nostro Municipio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. E’ senz’altro un’ottima notizia quella che ci dà il Pres. Torquati, le reti fognarie sono la infrastruttura più importante e più complessa di una Città, provate ad immaginare come sarebbe la vita di 3,5 milioni di persone se non ci fosse una rete fognaria e un sistema di depurazione delle acque efficiente. Ma per restare in argomento, credo che molti cittadini, e in particolare quelli che hanno subito tanti danni per gli allagamenti dell’8 giu. 2021, vorrebbero sapere a che punto sono i lavori per il canale di gronda del collettore Alto Farnesina, di cui tanto si è parlato nel Consiglio Municipale del 14 – 15 luglio 2021, che potrebbe evitare i continui allagamenti di Corso Francia e di Ponte Milvio in caso di forti piogge. ln quella occasione il SIMU aveva garantito che i lavori, consegnati a genn 2021 ad un consorzio di imprese per un valore di circa 7 milioni, sarebbero iniziati presto, ma io non vedo alcuna attività in corso.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome