Home ATTUALITÀ Riapertura Stazione Vigna Clara, l’incertezza è l’unica certezza

Riapertura Stazione Vigna Clara, l’incertezza è l’unica certezza

stazione-vigna-clara
Beauty journal

J’entends siffler le train cantava Richard Antony in un brano lanciato nel 1962, rimasto nella storia della musica francese e rilanciato da Franco Battiato in una mirabile interpretazione del 1999.

Beh, sentire fischiare il treno a Vigna Clara continua a restare un miraggio che più si avvicina e più si allontana.

Si era terribilmente avvicinato lo scorso 3 dicembre, quando Eugenio Patanè, assessore capitolino alla Mobilità, dichiarava alla stampa: “Grazie al lavoro congiunto di Roma Capitale, Regione Lazio e RFI, entro il primo trimestre del 2022 potrà partire l’esercizio della tratta ferroviaria Vigna Clara-Ostiense”.

A rincarare la dose quattro giorno dopo ci pensava il sindaco Gualteri che gettando il cuore oltre l’ostacolo dichiarava “A gennaio aprirà la stazione dell’anello ferroviario di Vigna Clara, pronta da anni”.

Di gennaio ovviamente neanche a parlarne. Ma che si potesse sentir fischiare il treno per fine marzo avevano cominciato a crederci in tanti anche se, in assenza di ulteriori notizie, qualche dubbio cominciava a serpeggiare. Non è sempre vero infatti che no news good news. Sarà questo che ha spinto comitati e associazioni di territorio a chiedere certezze alle istituzioni in un incontro da tenersi nei prossimi giorni.

Ma poichè in questa vicenda l’incertezza è l’unica certezza, ad allontanare il miraggio ci pensa ancora l’assessore Patané.

In una intervista odierna rilasciata a Il Messaggero, alla domanda cosa sta facendo l’amministrazione capitolina in materia di trasporto su ferro, così risponde: ” […] in due mesi apriremo la tratta San Pietro-Vigna Clara.. […]”

Ecco. Addio certezze, addio traguardo fine marzo. Ora il prossimo è fine maggio.
Chapeau.

Claudio Cafasso

Riapertura stazione Vigna Clara, comitati in cerca di conferme

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome