Home ATTUALITÀ Municipio XV, Tor di Quinto, Prima Porta e Cesano all’OdG del Consiglio

Municipio XV, Tor di Quinto, Prima Porta e Cesano all’OdG del Consiglio

xv municipio
Galvanica Bruni

Come ogni martedì, anche domani, 22 febbraio, torna a riunirsi il Consiglio del Municipio XV che prenderà il via alle 10 esprimendo un parere sulla proposta presentata da alcuni consiglieri comunali per l’istituzione del “Consiglio dei Giovani di Roma Capitale”.

A seguire verrà discusso l’annoso tema della viabilità di via delle Fornaci di Tor di Quinto, quella stradina a doppio senso e senza via d’uscita che da viale Tor di Quinto conduce al Punto Verde Qualità, meglio noto come il parco del laghetto, e subito a dopo a numerosi centri sportivi di rilevante importanza e assidua frequentazione.

Una stradina dal manto fortemente ammalorato e che comunque non regge l’elevato flusso di auto. Si discuterà quindi dell’ipotesi di sistemarla e renderla a senso unico collegandola con via del Baiardo che fungerebbe da via d’uscita.

Da Tor di Quinto a Prima Porta. Si dibatterà infatti della messa in funzione dell’impianto di via Procaccini che serve al sollevamento delle acque reflue impedendo così il rischio di allagamenti, sempre presente a Prima Porta in caso di piogge abbondanti.

L’impianto è sostanzialmente pronto, manca solo il collaudo per poterlo mettere in funzione e col documento in discussione i proponenti impegnano la Giunta perché si adoperi a ciò.

Da Prima Porta a Cesano. Si discuterà infatti dell’opportunità di intitolare l’oratorio adiacente al locale Castello a Stefano Fallone, deceduto il 20 luglio del 2020 sul lavoro precipitando da un’altezza di circa 20 metri mentre lavorava in un cantiere edile. Con lui, un collega molto più giovane.

Fallone, da sempre abitante del Borgo di Cesano e conosciuto da tutta la comunità, era un operaio specializzato, un marito esemplare, un amico per tante persone e soprattutto una persona di cui tutta la comunità di Cesano andava fiera. Intitolargli l’oratorio adiacente al Castello sarebbe il miglior modo per ricordare lui e tutte le vittime cadute sul lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 COMMENTI

  1. Ma perché l’impianto di Via Procaccini non è in funzione? Da quanto tempo è ultimato? Che si aspetta una pioggia abbondante per collaudarlo…?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome