Home POLITICA Foibe, un albero per il futuro a Corso Francia

Foibe, un albero per il futuro a Corso Francia

La commemorazione alle 10 di giovedì 10 ai Giardini di Via Antonio de Viti de Marco a Corso Francia

via-antonio-de-viti-de-marco
Beauty journal

“Conservare e rinnovare il ricordo di tutte le vittime delle foibe significa per una comunità non dimenticare, ma anche costruire insieme un nuovo percorso di pace e conciliazione. E’ per questo che come Municipio, dopo il documento votato la scorsa settimana in consiglio, quest’anno abbiamo deciso di celebrare il 10 febbraio insieme, coinvolgendo la cittadinanza e anche questa volta gli studenti e gli insegnanti delle scuole del nostro territorio”.

“Un segnale, ma anche la chiara intenzione di voler trasferire nei giovani il ricordo, non solo attraverso la storia, ma anche con appuntamenti e percorsi formativi di consapevolezza e conoscenza che possano coinvolgerli e orientarli in progetti concreti, ma soprattutto che diano l’esempio di Istituzioni unite in occasioni di ricorrenze nazionali”.

Così in una nota congiunta il Presidente del Municipio XV, Daniele Torquati, e l’Assessora alla Scuola e alla Cultura, Tatiana Marchisio ricordando che “nel lontano 10 febbraio 2007, l’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, alla cerimonia dedicata alle vittime delle foibe ci chiedeva di non tacere “assumendoci la responsabilità di aver negato o teso ad ignorare la verità per pregiudiziali ideologiche e cecità politica”. Ci siamo ispirati a quell’invito del Presidente emerito e ai passi successivi dell’attuale Presidente Sergio Mattarella che il 10 febbraio 2021, insieme al Presidente sloveno Borut Pahor, si strinsero la mano davanti alla foiba di Basovizza”.

“Tutti uniti, quindi – concludono Torquati e Marchisio – ci ritroveremo alle 10 di giovedì 10 febbraio ai Giardini di Via Antonio de Viti de Marco a Corso Francia. In quell’occasione, e grazie al lavoro del Servizio Giardini, nel corso della celebrazione avverrà la piantumazione di un albero, accompagnato da una targa donata al Municipio Roma XV in memoria di tutte le vittime”.

Alla cerimonia saranno presenti due classi dell’Istituto Comprensivo Via Nitti che, accompagnati dai loro docenti si dedicheranno ad alcune letture e ed eseguiranno al violino una riduzione del brano di Ennio Morricone “Vittime di guerra”.
Alla commemorazione poi, attraverso il progetto “Un albero per il futuro”, per tutto il mese di febbraio seguiranno altre iniziative che coinvolgeranno direttamente le scuole del Municipio XV.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. veramente si chiamano Giardini di Vigna clara, comunque. Aspettavamo la piantumazione prevista nei soldi stanziati per i lavori ma nulla.. non ci sono state piantumazioni ma solo abbattimento di molti pini con i soliti mozzoni lasciati nel prato. Il lampione levato ( davanti a via di villa severini Flaminia) perchè un pino gli era crollato addosso non è più stato rimesso altri sono rotti da mesi e nessuno li aggiusta.
    Un albero? .. speriamo si almeno un cedro , un sempre verde e che sia piantato bene.
    ma gli altri? perchè dobbiamo sempre accontentarci di bugie e promesse?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome