Home ATTUALITÀ Giorno del Ricordo, Municipio XV: “Commemorare vittime delle Foibe con i giovani”

Giorno del Ricordo, Municipio XV: “Commemorare vittime delle Foibe con i giovani”

giorno-del-ricordo
Lavanderia Oblò, tradizione e innovazione nel cuore di Roma Nord

“Avviare percorsi formativi dedicati alle scuole e agli studenti del nostro Municipio, promuovere iniziative e incontri nei luoghi in cui si sono perpetuati i crimini, orientare i più giovani in progetti concreti per coltivare il ricordo e insieme costruire il futuro.
C’è piena soddisfazione per il documento votato questa mattina in seduta di Consiglio che ci impegna ad avvicinare questa Comunità alla Giornata del Ricordo, per commemorare insieme una data storica come quella del 10 febbraio”.

Così l’Assessora alla Scuola e alla Cultura del Municipio XV, Tatiana Marchisio e le Presidenti delle Commissioni Scuola e Cultura, Rossana Betulia e Laura Gigli spiegando in una nota congiunta che “Conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, ricordare le morti per i crimini perpetrati dai regimi autoritari, le sofferenze e i lutti, significa non dimenticare”.

“Per questo, come Assessorato e Commissioni alla Scuola e alla Cultura, intendiamo da oggi e per gli anni a venire, iniziare un percorso di conoscenza e consapevolezza dedicato ai giovani del nostro territorio. Un’opportunità che gli studenti delle scuole superiore del nostro Municipio avranno per avvicinarsi alla storia e conoscere direttamente i luoghi di questi drammi, attraverso un percorso formativo e di confronto anche con l’Istituto Regionale per la Cultura Istriano- Fiumano -Dalmata di Trieste”.

Alla luce di ciò, le tre esponenti del Municipio XV annunciano che per la giornata del prossimo 10 febbraio, in Via Antonio de Viti de Marco, a Corso Francia, il Municipio incontrerà cittadini e studenti per celebrare il Giorno del Ricordo con la piantumazione di nuovi alberi nell’area verde.

“A questo primo evento – fanno sapere – seguiranno altre iniziative che coinvolgeranno direttamente le scuole del nostro territorio nel progetto “Un albero per il futuro”, un gesto concreto per la salute del nostro pianeta, a tutela della biodiversità e che pianta radici profonde per non dimenticare. Per tutto il mese di febbraio poi le altre scuole del territorio che vorranno aderire all’iniziativa saranno coinvolte nella stessa iniziativa”.

“Ripartiamo da gesti semplici – concludono Marchisio, Betulia e Gigli – per tradurre concretamente la memoria in futuro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome