Home POLITICA Rollo-Rago: “Si alla consulta del volontariato nel XV Municipio”

Rollo-Rago: “Si alla consulta del volontariato nel XV Municipio”

volontariato
Galvanica Bruni

“Quello del volontariato e dell’assistenza nel campo dei servizi sociali, della protezione civile e della sanità, come anche delle attività educative e di catechesi, di impegno per l’ambiente, lo sport, la raccolta di sangue e il supporto per l’organizzazione di iniziative culturali e ricreative, sono tutti temi che questa maggioranza, subito dopo l’insediamento, ha immediatamente ripreso e su cui intendiamo lavorare senza perdere un giorno per procedere in un percorso inclusivo e concreto.

Così in una nota congiunta l’Assessora alle Politiche Sociali del Municipio XV, Agnese Rollo, e il Presidente della Commissione, Alfonso Rago, spiegando che nel XV, “così eterogeneo ed esteso, le necessità e i bisogni sociali, culturali e civili, vengono supportati e sopperiti da tutte quelle associazioni che senza scopo di lucro e solo per solidarietà, lavorano in maniera coordinata con le istituzioni, partecipando attivamente alla vita collettiva”.

“E’ per questo che, dopo che ad ottobre di due anni fa è stata votata favorevolmente la proposta di istituzione della Consulta delle associazioni di Volontariato e di Promozione Sociale del Municipio XV e dopo cinque mesi è stato istituito l’Albo delle associazioni, movimenti e organizzazioni di volontariato del territorio, oggi abbiamo presentato una nuova proposta di risoluzione proprio sul tema. Con questo documento, che impegna il Presidente, Daniele Torquati, e il Municipio XV all’istituzione della Consulta delle Associazioni di volontariato, di Promozione Sociale e Onlus, intendiamo lavorare affinché la realtà del volontariato territoriale possa finalmente fondarsi su basi solide, a tutela dei più fragili ma anche a garanzia del nostro territorio”.

“L’istituzione della Consulta del Volontariato del Municipio XV, quale organismo democratico di partecipazione, identità, autonomia e rappresentanza delle differenti realtà territoriali, rappresenta per noi e tutti i cittadini un passo avanti verso una nuova solidarietà condivisa e partecipata ma anche una nuova progettualità di iniziative e attività a favore della comunità e dei meno abbienti”.

“Tra i primi quindici documenti protocollati di questa consiliatura – concludono Rollo e Rago – c’era appunto anche la richiesta di attivazione della Consulta: oggi è stato fatto un altro passo in avanti, continueremo a lavorare con responsabilità e a tutela di uno dei beni più preziosi del nostro territorio, il volontariato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome