Home ATTUALITÀ Olgiata, ancora un premio alla W.A.Y.S. Cooperativa Sociale Onlus

Olgiata, ancora un premio alla W.A.Y.S. Cooperativa Sociale Onlus

w.a.y.s.
Galvanica Bruni

Un premio ricevuto per aver creato tantissime opportunità di integrazione sociale, attività innovative, occasioni di conoscenza reciproca ed educazione al rispetto delle persone con sindrome di Down. “Perché una sindrome non definisce un essere umano, mentre i suoi desideri e la possibilità di fare qualcosa di utile, questo sì”.

Il World Down Syndrome Day (WDSD) Award, è solo l’ultimo dei riconoscimenti assegnati alla W.A.Y.S. Cooperativa Sociale Onlus, l’organizzazione senza scopo di lucro con sede in Via. A. Bragaglia all’Olgiata, che ha come obiettivo principale l’integrazione lavorativa e sociale di persone adulte con disabilità intellettiva, attraverso progetti che offrono servizi alla comunità.

Siamo davvero molto orgogliosi di questo premio che viene consegnato ogni 2 anni a 9 individui, gruppi o organizzazioni le cui attività volontarie, professionali o scientifiche hanno migliorato la qualità della vita delle persone con sindrome di Down. Siamo stati gli unici a riceverlo in Italia, solo in due in tutta Europa, per noi è davvero un onore.” – ha raccontato alla nostra redazione la Presidente della W.A.Y.S, Lynda Johnson.

Un premio, che arriva dopo anni di attività e iniziative dedicate a persone con sindrome di Down ma che allo stesso tempo offrono un servizio alla comunità.

“Il nostro è certamente un approccio moderno all’introduzione nel mondo lavorativo dei nostri ragazzi – ha proseguito la Presidente –  il nostro obiettivo è quello di inserirli all’interno di una comunità in modo attivo e propositivo. E’ per questo che tutte le attività in cui vengono coinvolti sono a loro volta rivolte al cittadino” –

La Cooperativa, fondata nel 2009 dopo che una precedente esperienza con il Rotary Club Roma Olgiata – che aveva coinvolto 13 ragazzi con Sindrome di Down poi inseriti nel mondo lavorativo – aveva riscontrato la necessità di creare qualcosa per favorire l’inserimento sociale e lavorativo di adulti con disabilità, oggi conta di figure professionali, personale volontario e coinvolge 7 ragazzi con disabilità intellettiva.

“Tutte le iniziative portate avanti dalla Cooperativa rappresentano un training cognitivo ed emotivo completo per i nostri ragazzi – ha spiegato Valerio Imondi, psicologo clinico della W.A.Y.Snon parliamo quindi di attività ludico o ricreativo ma piuttosto di un percorso di transizione tra la famiglia e il sociale. Attraverso delle attività lavorative svolte in uno spazio protetto e tutelante i nostri ragazzi riescono a mettere in pratica e a potenziare le loro attività che poi potranno sviluppare e mettere in azione nella vita quotidiana e  in un impiego lavorativo futuro. L’obiettivo è quindi proprio quello di individuare e sviluppare le risorse personali di ognuno di loro”.

Tante le attività portate avanti dalla Cooperativa, tutte dedicate alla tutela dell’ambiente. Tra i servizi gestiti dai ragazzi della W.A.Y.S e dedicate al cittadino, la raccolta differenziata dei tappi in plastica che la stessa associazione rivende ad un’azienda per la lavorazione e un secondo riuso e il progetto smart cell e smart pc, finalizzato alla raccolta di telefoni cellulari e tablet usati e non più utilizzati.

Una volta raccolti gli apparecchi vengono catalogati e inviati a società che si occupano della loro riparazione o dello smaltimento –  si legge sul sito della Cooperativaquelli funzionanti saranno rivenduti a basso costo a persone in Paesi con scarse risorse economiche, mentre quelli inutilizzabili saranno smaltiti secondo le norme vigenti differenziando i componenti ancora riciclabili e riutilizzati, quali per esempio i metalli nobili, dal materiale di scarto”.

Tra gli altri, a spiccare è il progetto G.A.S, il Gruppo di Acquisto Solidale dell’azienda agricola Orti dei Terzi in cui la W.A.Y.S si inserisce. In questo caso il lavoro dei ragazzi consiste proprio nell’acquisizione e nell’inserimento online degli ordini ricevuti dagli acquirenti, nel confezionamento e nella consegna degli articoli, e nell’interazione tra produttori e clienti sui prodotti che l’azienda agricola mette in vendita.

La Cooperativa collabora inoltre con Retake Roma, il movimento no profit spontaneo di cittadini che promuove la bellezza, la vivibilità e la rigenerazione urbana di Roma.

In Italia è veramente difficile per queste persone trovare un lavoro quando lasciano la scuola e diventano “adulti” per la società – hanno continuato dalla Cooperativa – Ci sono pochissime possibilità di trovare un’occupazione disponibile e spesso accade che queste persone vengano tenute nelle proprie abitazioni con pochi collegamenti con la comunità. Questa situazione, molto frequente, può anche portare a depressione. Ecco perché con i nostri progetti vogliamo riservare ai nostri ragazzi un ruolo attivo nella comunità, rendendoli una risorsa e non un peso, perché la diversità sia considerata una ricchezza e le potenzialità di ognuno siano valorizzate”.

Ludovica Panzerotto

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Galvanica Bruni

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

1 commento

  1. Conosco WAYS da quando era a La Giustiniana assieme al Patronato e dove portavo i TAPPI : é dal tempo della partenza da La Giustiniana che ho scritto email ma senza mai ricevere una risposta sul nuovo indirizzo, tanto che da molto tempo i tappi li getto nel cassonetto della plastica. Ora sono venuto a sapere tramite VignaClaraBlog che la sede è qui a Anton Giulio Bragaglia e ho telefonato (0662205141) ma il numero sarebbe inesistente!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome