Home SPORT Moto, a Vallelunga il campionato Italiano velocità

Moto, a Vallelunga il campionato Italiano velocità

moto-vallelunga
immagine di repertorio
Galvanica Bruni

Nel fine settimana Vallelunga ospiterà il 6° appuntamento del Campionato Italiano Velocità, uno spettacolo al quale potrà assistere il pubblico, con gli spettatori che, muniti di Green pass, avranno l’occasione sabato e domenica di tornare a vedere dagli spalti di Vallelunga i protagonisti dell’ELF CIV (clicca qui per acquistare i biglietti).

Un Round conclusivo ELF CIV 2021 denso di spettacolo, con tutti i titoli in palio tranne quello della Sbk, e di ricorrenze, con l’anniversario dei 110 anni dalla prima gara di Campionato italiano velocità (corsa l’otto ottobre 1911) e i 70 anni di Vallelunga.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Nella SBK, con il titolo già conquistato da Michele Pirro (Ducati Barni Racing), la battaglia sarà tutta per le restanti posizioni del podio finale. Assente Lorenzo Zanetti perché impegnato nel Mondiale Endurance (a sostituirlo sulla Ducati del Team Broncos ci sarà Riccardo Russo) a puntare in alto saranno soprattutto Luca Vitali (Scuderia Improve by Tenjob Honda), Alessandro Delbianco (Honda DMR Racing) e Lorenzo Gabellini (Honda Althea), rispettivamente a quota 128, 123 e 119 punti in classifica generale.

Occhio però anche a Flavio Ferroni e alla sua Aprilia Nuova M2 Racing, che inseguono a 93 punti, e a Mattia Casadei, presente con la Yamaha del Keope Motor Team in sostituzione di Niccolò Canepa, impegnato anche lui nel Mondiale Endurance.

In Moto3 spazio all’epilogo del testa a testa che ha caratterizzato il 2021 della categoria. Il nuovo leader, dopo la doppietta del Mugello, è Matteo Bertelle (KTM Team Minimoto), distante però solo tre punti dal rivale Elia Bartolini (KTM Bardhal VR46 Rider Academy).

Con i due che hanno condiviso il box della VR nel weekend Motomondiale a Misano, in cui sono stati impegnati come wild card. A Vallelunga torneranno invece ad essere rivali nella contesa del titolo italiano. Da tenere d’occhio poi la wild card Alessandro Morosi (KTM Ac Racing Team).

Battaglia aperta in SS600, dove il capoclassifica è Roberto Mercandelli (Team Rosso e Nero Yamaha) con 147 punti. Primo degli inseguitori è l’alfiere MV Agusta Extreme Racing Service Davide Stirpe, distante solo sei punti dalle vetta e pronto a lottare fino alla fine sulla pista di casa.

A 17 lunghezze dalla vetta c’è il pluricampione italiano Massimo Roccoli (Yamaha Promo Driver Organization) con Federico Caricasulo (Yamaha) a -22 da Mercandelli. Caricasulo che è reduce da un’incredibile striscia di quattro vittorie consecutive. Poco più distanti, a -30 punti dalla prima posizione, ci sono Marco Bussolotti (Axon7 Team Yamaha) e il francese Andy Verdoia (Yamaha). La SS600 si preannuncia come la categoria più combattuta, dove non mancherà Kevin Manfredi (Yamaha) reduce dal titolo conquistato nel WorldSSP Challenge.

Nella Premoto3 sarà lo spagnolo Ferrandez Beneite (Team Runner Bike 2WheelsPoliTo) ad arrivare a Vallelunga da leader con 139 punti, tallonato però da Riccardo Trolese (M&M Technical Team) a meno tre punti, con Edoardo Liguori (Team Pasini Racing 2WheelsPoliTo) distante 18 lunghezze dalla vetta. Occhio anche a Leonardo Zanni (AC Racing Team CS), lontano 28 punti dalla testa della generale ma reduce dalla vittoria nell’ultima gara del Mugello. Trolese, Liguori e Zanni tutti e tre parte del progetto Pata Talenti Azzurri FMI. Tutto in una categoria dove i giovanissimi piloti indossano il logo Red Bull Road to Rookies Cup sulle tute, a testimoniare il percorso che può portare i migliori talenti al mondiale.

In SS300 il leader di Campionato, Matteo Vannucci (Junior Team AG Yamaha PATA) arriverà a Vallelunga con ben 46 punti di vantaggio sul rivale di un’intera stagione: il turco Bahattin Sofuoglu (Yamaha), che forte delle due vittorie ottenute al Mugello proverà ancora a fermare la corsa di Vannucci verso il titolo 2021 di categoria dell’ELF CIV. Avvicendamento poi tra le fila del Prodina Ircos, con Bruno Ieraci che sostituirà Hugo De Cancellis. (fonte Olimpopress.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome