Home ATTUALITÀ Appuntamento con La Mela di AISM contro la sclerosi multipla

Appuntamento con La Mela di AISM contro la sclerosi multipla

campagna-aism-2021

“Facciamo sparire la SM con un sacchetto di mele”. Dall’1 al 4 ottobre, l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla torna nelle piazze d’Italia con banchi ricolmi di mele e la speranza che insieme si possa combattere la malattia sostenendo la ricerca scientifica.

Rosse, gialle e verdi oppure noared, golden e granny, ce n’è per tutti i gusti. Il primo weekend di ottobre, sarà possibile acquistare “La Mela di AISM”, un sacchetto di mele da 1,8kg con una donazione minima di 9 euro in tre punti del XV Municipio.

La manifestazione è dedicata ai giovani con sclerosi multipla ed è organizzato dall’AISM, che da oltre 50 anni contribuisce ad accrescere la conoscenza della SM e dei bisogni delle persone che ne sono affette, con il patrocinio della Fondazione Pubblicità Progresso e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Lo Chef Alessandro Borghese ne sarà volto e primo sostenitore.

Dove trovarli a Roma Nord

Da venerdì 1 a lunedì 4 ottobre, in concomitanza con il Dono Day, i volontari dell’AISM ci aspettano in 100 punti di Roma e provincia.

Nel XV Municipio, saranno installate tre postazioni: al Fleming, in via Flaminia angolo via Nitti (sabato 2 fino alle 13); a Ponte Milvio, accanto alla chiesa Gran Madre di Dio (domenica 3 fino alle 13); e in via Cassia 731, davanti alla chiesa di Sant’Andrea Apostolo (sabato 2 dalle 18 e domenica 3 fino alle 13).

Chi volesse dare un contributo diverso, può partecipare come volontario e presiedere le varie postazioni. L’elenco completo e continuamente aggiornato è consultabile sul sito dell’Associazione.

Perché è importante

La sclerosi multipla è malattia neurodegenerativa cronica del sistema nervoso centrale, che si manifesta con disturbi del movimento e della vista e che colpisce principalmente i giovani. Le cause sono ancora sconosciute e le cure non definitive, infatti esistono solo terapie che ne rallentano la progressione.

L’Italia è considerata a rischio medio-alto di sclerosi multipla. Nel nostro Paese, infatti, ne sono affette circa 130 mila persone (2.8milioni nel mondo), di cui il 10% sono bambini e il 50% ha meno 40 anni, ed è la prima causa di disabilità neurologica nei giovani adulti dopo i traumi. Secondo i dati, a circa 3.600 persone viene diagnosticata la sclerosi multipla ogni anno, una ogni 3 ore; il costo sociale medio è di 6 miliardi di euro l’anno.

Per questi motivi è importante supportare la ricerca e anche con un piccolo gesto può fare la differenza.

L’AISM e la sua Fondazione (FISM) sono sul campo da oltre 50 anni e, attraverso l’organizzazione di iniziative di sensibilizzazione e la promozione di servizi e trattamenti necessari, combattono per poter assicurare una migliore qualità di vita e affermarne i diritti.

Altri modi per donare

Per chi non potrà recarsi all’appuntamento del primo weekend di ottobre, l’Associazione mette a disposizione altre vie per donare.

È possibile chiedere la consegna a domicilio, dal 29 settembre fino all’8 ottobre, di cartoni composti da 11 sacchetti da 1,8 Kg. Oppure, dal 15 settembre al 5 ottobre, si può donare un “sacchetto sospeso”, ossia indirizzare le mese a uno degli Enti benefici che collaborano con AISM Roma e che si occupano di redistribuzione alimentare a persone e famiglie indigenti. Inoltre, attraverso il numero solidale 45512, si può aiutare AISM sostenere il progetto “ripartire insieme” dopo l’emergenza.

Rechiamoci numerosi all’appuntamento di AISM, perché una mela può dare speranza e insieme possiamo essere più forti.

Giulia Vincenzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome