Home ATTUALITÀ Ponte Milvio, aria tossica e rumore: continua l’odissea di via Proceno

Ponte Milvio, aria tossica e rumore: continua l’odissea di via Proceno

gruppo-elettrogeno

Continua l’odissea dei residenti di via Proceno e via Bolsena, a poche decine di metri da Ponte Milvio, dove dalla mattina di ferragosto un gruppo elettrogeno di Acea, messo a tamponare quello che doveva essere un guasto temporaneo, li sta affumicando e assordando.

La vicenda, di cui abbiamo dato notizia martedì 17, inizia nella mattina di ferragosto quando improvvisamente manca la corrente elettrica nelle palazzine del complesso compreso tra le due vie. Immediatamente gli abitanti chiedono l’intervento dei tecnici dell’ACEA e poco dopo torna la luce.

Ma nel primo pomeriggio i residenti capiscono che il guasto non era stato riparato, ma semplicemente tamponato. Infatti, in quelle ore viene parcheggiato nella stretta via Proceno un mezzo pesante con un enorme gruppo elettrogeno collegato alla centralina della stessa via come supporto per garantire la continuità della fornitura elettrica. Peccato che i fumi dello scarico del generatore arrivino nelle case e costringano gli abitanti a stare con le finestre chiuse nonostante il gran caldo.

A cinque giorni di distanza, visto il perdurare della vicenda, a prendere le difese dei residenti è il Comitato Abitare Ponte Milvio che in una nota denuncia la gravissima situazione.

“Oggi, venerdì 20 agosto, nessuno è andato a riparare definitivamente il guasto. Intervengono solamente i responsabili del gruppo elettrogeno per caricare il gasolio necessario a far funzionare il mezzo e quindi a garantire ai residenti la fornitura di energia elettrica. Pesantissimo è il disagio dei cittadini, poiché i fumi dello scarico del compressore alimentato a gasolio arrivano direttamente nelle diverse palazzine interessate e, in maniera diffusa, in tutta la stretta e piccola Via Proceno, creando un’aria tossica e irrespirabile e costringendo le famiglie a barricarsi in casa con le finestre serrate nonostante le temperature di questo torrido agosto. Oltre al danno ambientale, il più serio e grave, c’è anche il persistente e insopportabile rumore del motore che alimenta il gruppo elettrogeno giorno e notte”.

“Il Comitato Abitare Ponte Milvio – continua Paolo Salonia, portavoce – pur se a conoscenza del fatto che solamente questa mattina 20 agosto sembra si sia visto per la prima volta qualche tecnico “in esplorazione”, condanna fermamente e denuncia l’inaccettabile comportamento di ACEA, intollerabile in qualsiasi centro urbano del territorio nazionale, ancor di più in una Metropoli come Roma, capitale d’Italia (e tragica metafora della situazione di questa), dove si deve operare e lavorare con la tempestività che la complessità e le emergenze richiedono”.

“Il Comitato chiede che l’Azienda ripristini con immediatezza lo stato ante, riparando definitivamente il guasto con un intervento da svolgere senza soluzioni di continuità al fine di restituire ai cittadini il pieno diritto di vivere nella più assoluta sicurezza e tranquillità, come anche la tutela contro l’immissione continua di sostanze inquinanti all’ambiente. Chiede, quindi, ad ACEA – conclude Salonia – di svolgere finalmente con sollecitudine i servizi per i quali è pagata dai contribuenti, dimostrando un minimo di coerenza con le altisonanti parole autocelebrative dell’Amministratore Delegato (vedi www.gruppo.acea.it)”.

Giulia Vincenzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 COMMENTI

  1. Oltre a questo fastidioso generatore di via Proceno, da stamattina stiamo senza acqua nella zona di Ponte Milvio – Cassia , compresa via Proceno, cosa che mi sembra ancora più grave, dato che l’Acea non aveva dato nessun preavviso, non fornisce alcuna risposta in merito alla ripresa del servizio, e la gente non può nè cucinare nè utilizzare i servizi idrici. Sembra che questa Città stia nello sfascio più totale, non solo non riesce a smaltire i propri rifiuti, ma neanche a distribuire acqua ed energia elettrica,

  2. Giunge la notizia che nel pomeriggio di oggi, 20 agosto, tutto sia stato risolto con un intervento abbastanza rapido in via Proceno e il gruppo elettrogeno portato via.
    Questo conferma la gravità dell’accaduto e l’inaccettabile sciatteria e colpevole assenza di ACEA.
    Cinque giorni di niente per un guasto riparabile in poche ore!
    Si chiama semplicemente disservizio!
    Anche perché non risulta fossero impegnate tutte le squadre per ripristinare l’erogazione dell’acqua che manca da giorni in zona Ponte Milvio.
    Paolo Salonia
    Portavoce Comitato Abitare Ponte Milvio

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome