Home CRONACA Ponte Milvio, restaurata la targa delle Fiamme Gialle

Ponte Milvio, restaurata la targa delle Fiamme Gialle

restauro-targa-GdF

Nella mattina di lunedì 14 giugno, nell’aiuola centrale di piazzale Ponte Milvio, si è tenuta una cerimonia per svelare la targa commemorativa posta dieci anni fa, in occasione del “Centenario dell’inizio dell’attività agonistica delle Fiamme Gialle” avvenuto nel 1911.

L’area di Ponte Milvio fu scelta perché quel luogo fu un significativo punto del percorso del prestigioso Trofeo Scudo Nelli, prima competizione di marcia cui parteciparono dei finanzieri nel 1921. A dieci anni dalla posa della targa e nell’anno dell’anniversario del centenario dell’atletica leggera delle Fiamme Gialle, sulla targa è stato effettuato un intervento di restauro, finalizzato ad eliminarne i segni dell’inevitabile usura.

Alla cerimonia hanno partecipato la sindaca di Roma Virginia Raggi, il presidente del XV Municipio Stefano Simonelli, il presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli, il vice presidente vicario CONI Silvia Salis, il presidente provinciale FIDAL Roma Alessandra Palombo, il presidente onorario dei Gruppi Sportivi Fiamme Gialle, Generale Gianni Gola, il comandante del centro sportivo della Guardia di Finanza, Generale Flavio Aniello e il comandante del Gruppo Polisportivo Fiamme Gialle, Generale Vincenzo Parrinello.

“È un anniversario importante, ma anche un incoraggiamento per tutto il mondo dello sport, in ripresa dopo le tante difficoltà dovute alla pandemia – ha detto la sindaca Raggi – I valori trasmessi dagli atleti delle Fiamme Gialle e gli eccellenti traguardi da loro raggiunti rappresentano un punto di riferimento, un esempio e uno stimolo per i giovani. Un sincero ringraziamento a tutti”.

Il Generale Flavio Aniello ha affermato: “La promozione dello Sport è sempre stata una delle cure principali della Amministrazione Capitolina. Con la cerimonia odierna abbiamo voluto ricordare l’organizzazione, qui a Roma, ed il passaggio, proprio in questo tratto di strada, a Ponte Milvio, di una prestigiosa e seguitissima gara di marcia degli anni ’20 del secolo scorso, che vide l’affermazione di una compagine di giovani finanzieri. Ringrazio la Sindaca per aver voluto consentire il restauro di una semplice targa a memoria, affinché ogni cittadino, specialmente i più giovani che frequentano questo luogo di movida, ne possa trarre motivo di interesse all’esercizio dell’attività sportiva, a qualsiasi livello praticata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome