Home CRONACA Flaminia, nella stazione Due Ponti piove sul bagnato

Flaminia, nella stazione Due Ponti piove sul bagnato

stazione due ponti

Preoccupante fotografia della stazione Due Ponti della Ferrovia Roma-Civita Castella-Viterbo, la cosiddetta Ferrovia Roma Nord. A scattarla il nostro lettore Ippolito M., non nuovo a queste segnalazioni inviate, oltre che alla stampa, agli enti preposti ad intervenire.

Segnalazioni che, come questa, puntano a mettere in luce i rischi sicurezza nei quali possono incorrere gli utenti della stazione e più in generale i residenti dell’area Grottarossa Est, quella che insiste su via Flaminia.

Tornando alla stazione in argomento, l’analisi del nostro lettore prende in esame prima di tutto le tre pensiline segnalando che in quella di destra “vi è fuoriuscita di acqua meteorica dalla grondaia, che rende il cammino lungo il marciapiede pericoloso per il rischio di scivolare.”

A sinistra invece, “la pensilina più vecchia presenta una situazione di pericolo estremamente grave per il transito dei pedoni, al limite della sua chiusura e, per la vetustà, del suo abbattimento. Infatti – spiega il lettore – i pilastri sono in cattive condizioni, l’impianto elettrico è fatiscente e a rischio di corto circuito per il percolamento di acque meteoriche, il pavimento è scivoloso per il gocciolamento di acqua meteorica, le tubazioni di scarico sono vecchie e pur avendo l’imbocco ad acqua hanno perdite di tenuta”.

E non è tutto. “L’intradosso della copertura è gravemente ammalorato per le copiose infiltrazioni con distacchi di tinta che cade al pavimento mentre sull’estradosso della copertura vi sono numerosi e rilevanti cespugli che hanno reso non più efficace la impermeabilizzazione già di per sé di vecchio impianto; i cespugli hanno anche sollevato lo strato di copertura e quindi per le sue caratteristiche e per la attuale condizione, vi è pericolo di crollo della copertura in caso di neve o di carichi anomali”.

E come se non bastasse, “l’accessibilità alla pensilina è compromessa perché si trova in fondo a via Vitorchiano che in quel tratto è uno stretto vicolo cieco con veicoli in perenne sosta vietata nonostante il recente divieto e dove non sono possibili normali manovre per interventi di messa in sicurezza”.

“La condizione di pericolo al contorno di questa area è già stata denunciata più volte” sottolinea Ippolito M. ricordando che “sono necessari urgenti provvedimenti per mettere in sicurezza il transito dei pedoni, anche in considerazione del fatto che non è possibile l’attraversamento pedonale della stazione, pure obbligatorio, a causa della chiusura e abbandono del sottopassaggio pedonale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. Ieri pomeriggio ero lì, come tutti i giorni visto gli allenamenti di mio figlio nella piscina vicina. Ho visto due vigili, mi ero emozionata! Credevo avrebbero fatto multe a tutti quelli la cui auto in sosta vietata ( perfino SULLA ciclabile) rende via vitorchiano uno stretto cunicolo…. e invece no! Dopo due ore nessuna delle auto era stata rimossa e, dubito, sarà stata sanzionata…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome