Home CRONACA Ponte della Musica vietato alle bici

Ponte della Musica vietato alle bici

bici-ponte-della-musica
Galvanica Bruni

Un arco lungo 190 metri, sospeso tra il Lungotevere Flaminio e il Lungotevere Maresciallo Cadorna. Fin dalla nascita il suo compito è stato mettere in collegamento l’Auditorium Parco della Musica, Villa Glori, il Maxxi e il Teatro Olimpico con il Complesso Sportivo del Foro Italico e il Parco di Monte Mario.

Un collegamento faticoso però, perchè fattibile solo a piedi. Ponte della Musica è infatti inspiegabilmente vietato alle bici. Eppure ancora oggi sul sito del Comune di Roma si legge che è stato “progettato e realizzato per il traffico pedonale, ciclabile…“.

In barba ai tanti chilometri di piste ciclabili realizzati negli ultimi mesi dal Campidoglio, andare da un lato all’altro del Tevere percorrendo i 190 metri del Ponte su due ruote è off limits, si rischia una sonora multa.

A denunciare quel che sembra essere una contraddizione è l’associazione BiciRoma che ha reso pubblica la risposta avuta dalla Polizia Locale di Roma ad un quesito posto da un suo iscritto.

“….si fa presente che ai sensi dell’art. 47 del Dlgs 30-04-1992 n.285 c.1 lett. c (classificazione dei veicoli) e in combinato disposto con l’art. 116 del DPR del 16-12-1993 n. 495 c.1 lett. a -fig II 46- (divieto di transito) sul “Ponte della musica” non è consentito il transito a tutti i veicoli e, dunque, neppure ai velocipedi. Si rassicura in ogni caso, che vengono e verranno svolti opportuni e adeguati servizi, soprattutto in questo periodo critico per il contenimento del virus covid-19 di contrasto alla diffusione dello stesso e comportamenti non idonei alle disposizioni normative e alle raccomandazioni sanitarie”.

“La risposta – commenta il presidente di BiciRoma – denota come l’attuale amministrazione che pur tanto sta facendo con le corsie transitorie oggi inciampi in questo ostacolo che spero verrà rimosso al più presto”.
Oltretutto, viene da aggiungere che stante l’interpretazione letterale della risposta parrebbe che le bici non potrebbero percorrere quei 190 metri neanche se condotte a mano.  Ciclista avvisato mezzo salvato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 COMMENTI

  1. La cosa incredibile è che fanno e faranno controlli per comportamenti “non idonei” SOPRA IL PONTE, mentre SOTTO ognuno è libero di fare quello che vuole; anche trasformare un’opera costata 1,5 milioni di Euro del contribuente in una discarica adibita a “skate-park” (come l’ha battezzata il Sindaco di Roma trasformando con un tocco di bacchetta magica il TEATRO DELLA MUSICA in SKATE-PARK).
    Governare? Ma non fateci ridere…..!!!! Come mai la Corte dei Conti non indaga??

  2. Allora andiamo sino in fondo e, ai sensi dell’art. 47 dello stesso Dlgs 30-04-1992 n.285 anche i “veicoli a braccia” non possono transitare sul Ponte della Musica e quindi no carrozzine, no passeggini, no biciclette di bambini, anche senza pedali, no monopattini e carrozzelle per invalidi.
    Non ce la possiamo fare…….

  3. Incredibile ma vero! Anche il traforo Umberto Primo che unisce Via Nazionale a largo del Tritone cioè il Colosseo a Piazza di Spagna ed è a tre corsie e in zona 30 Km orari è proibito al transito delle biciclette grazie alla giunta Raggi…altro che piste ciclabili!

  4. Art. 3 del codice della strada, quasi nessun vigile lo conosce, ma se quella è area pedonale allora le bici possono legittimamente circolare 🙂

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome