Home ATTUALITÀ Parco Santa Maria della Pietà, Asl Roma 1: “Proseguono lavori di valorizzazione”...

Parco Santa Maria della Pietà, Asl Roma 1: “Proseguono lavori di valorizzazione”  

piazza-santa-maria-pieta
Galvanica Bruni

Un ampio cantiere per la realizzazione della prima area totalmente pedonale ha segnato l’avvio della progressiva riduzione della carrabilità nel Parco di Santa Maria della Pietà, il grande spazio urbano inserito nel progetto urbanistico partecipato della Centralità Urbana del Municipio XIV.

Ne dà notizia l’ASL Roma 1 in una nota spiegando che “nonostante la forte pressione dovuta in questo periodo alla gestione dell’emergenza Covid, e in particolare all’urgente necessità di potenziare le attività del drive in per esecuzione di tamponi molecolari e test rapidi per rilevare contagio da SARS-CoV-2, in relazione al mutato quadro epidemiologico delle ultime settimane, Regione Lazio e ASL Roma 1 stanno portando avanti gli interventi programmati di riqualificazione del Parco, già presentati alla cittadinanza, e condivisi con Roma Capitale, XIV Municipio e Città Metropolitana”.

 gli interventi sul parco

I primi interventi finanziati per la riqualificazione e una migliore fruizione del Parco sono rivolti a realizzare le opere di infrastruttura impianti, viabilità e servizi minimali di sostegno ai progetti della Centralità Urbana.

Si tratta di illuminazione, sottoservizi come acqua, elettricità e idranti, risanamento del patrimonio vegetazionale, con sostituzione delle essenze arboree in cattivo stato di salute.

Al riguardo sono state attivate e proseguiranno molte attività di Design Thinking e partecipazione attiva, da cui sono emerse idee, intuizioni e necessità di operatori, bambini, genitori, runners, associazioni e amanti della natura e degli animali.

il cantiere della ripavimentazione

Il cantiere della ripavimentazione architettonica delle aiuole, già avviato, prevede una nuova illuminazione artistica e il riallestimento delle fontane. I lavori verranno eseguiti a stralci. Questo significa che le recinzioni – indicanti la zona cantiere – si modificheranno seguendo lo stato di avanzamento dei lavori, valorizzando ogni area completata, che si andrà ad unire a quanto già restituito ai cittadini.

Il completamento dei lavori prevede una superficie interamente dedicata alla fruizione di oltre 10.000mq. Di questa, oltre un terzo sarà dedicata ad aree gioco, percorsi con attrezzature sensoriali ed emozionali ed aree smart working attrezzate.

l’accesso veicolare

In data 1° ottobre – continua la nota dell’ASL RM1 – è stato fatto divieto di accesso alle autovetture in orari stabiliti, salvo necessità connesse alle attività di gestione della pandemia.

La progressiva riduzione della carrabilità mira a relegare gli accessi alla percorrenza di servizio, ovvero ai veicoli a servizio delle attività, carico scarico merci, manutenzione e veicoli per disabili. La ASL Roma 1 ha appositamente attivato un servizio di navetta gratuita, con partenze ogni 20 minuti, che raggiunge anche i parcheggi esterni e prevede sei fermate interne al Parco, indicate da paline.

L’ASL ci tiene quindi a rassicurare che “sin dal 1°ottobre non è consentito nessun accesso indiscriminato al Parco e, anche per il futuro, non è previsto alcun progetto di incremento dell’accesso veicolare o di trasformazione del Parco in un grande parcheggio, come da alcuni paventato. Al contrario, si è già avviata una interlocuzione con il Municipio per la definizione di criteri e modalità di accesso a breve e medio termine, che sarà opportunamente regolamentato e limitato alle sole categorie di soggetti autorizzati”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. Fa piacere leggere questa rassicurazione ai cittadini circa i lavori che si stanno svolgendo all’interno del Parco del SMP. Tra i tanti fruitori di zona di questo parco che per vari motivi lo frequentano da anni, non mi sembra di conoscere alcuno che sia stato messo in contatto con la vostra Azienda sanitaria per renderlo partecipe delle iniziative prese volte a valorizzare aree di verde da restituire ai cittadini. Ad avanzamento lavori, sono stati chiari gli intenti volti alla carrabilizzazione di tutto il parco con anello stradale circolare e accessi alle macchine ai padiglioni circostanti ed aree parcheggio interne. Le piantine del progetto successivamente esposte ora parlano chiaro. L area pedonale indicata è solo quella centrale. Spero che le proteste di vi siano giunte e che il progetto realmente cambiato venga esposto. Nel ringraziarVi porgo cordiali saluti Simonetta Di Rollo della XIV Circoscrizione. Un’ultima richiesta : non abbattiamo alberi, il verde, in questo ecosistema malandato, è un bene prezioso!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome