Home CRONACA Cassia ‘Antica’, centinaia di automobilisti in balia del caso

Cassia ‘Antica’, centinaia di automobilisti in balia del caso

incrocio-cassia-cortina d'ampezzo

Caos traffico dalle prime ore del mattino a Vigna Clara. via Cassia, fin da Ponte Milvio, era una fila di auto, piazza Giochi Delfici sembrava essere tornata agli anni antecedenti l’apertura del passante Nord-Ovest tanto era imbottigliata, via Cassia ‘Antica’ un ammasso di lamiere, via Cortina d’Ampezzo idem.

Inutile cercarne il perchè sui siti deputati. LuceVerde, gestito dalla Polizia Locale, non ne faceva menzione e solo intorno alle 15.30, dopo ore e ore di passione di centinaia di automobilisti, veniva pubblicato il primo avviso stile generally speaking: traffico rallentato.

 

Poi s’è capito perché: neanche è stato finito, ancora non è abitato e già quel super condominio di lusso in via di costruzione all’incrocio fra via Cortina d’Ampezzo e via Cassia ‘Antica’ inizia a dare problemi. Figuriamoci quando sarà tutto vissuto, col cancello che s’affaccia proprio sull’incrocio e con le auto in entrata e uscita che andranno a gravare su una rete stradale dimensionata in epoche passate su un flusso di traffico nettamente inferiore e in sofferenza da anni.

Ma cos’era successo? Semplice: questa mattina sono partiti i lavori Acea per il collegamento idrico del condominio e all’altezza del cantiere era stato posizionato un semaforo per il senso alternato senza nessun preavviso alla cittadinanza.

Inutile cercare sul sito Acea, nella sezione avvisi Ato 2, silenzio sul sito LuceVerde, idem su quello del XV Municipio dove, fino a un paio d’anni fa venivano pubblicate le discipline di traffico provvisorie salvo poi essere sparite lasciando i cittadini in balia del caso.

E i lavori, anche in queste ore continuano. Così come continua la fila di auto.

1 commento

  1. GRADIREI CONOSCERE SE I vari PERMESSI (di costruzione e altro) RILASCIATI hanno tenuto conto anche dell’impatto sulla viabilità locale che il transito delle auto in entrata e uscita dal detto “condominio di lusso” avrebbe determinato in una zona dove al contrario da anni si stava DISCUTENDO la realizzazione una ROTATORIA per diminuire l’IMPATTO e la PERICOLOSITA’ delle auto all’epoca SOLO provenienti da via Cassia, Cortina d’Ampezzo e diversi Supermercati e Florovivaisti : la principale obiezione, mi sembra di ricordare, all’epoca era proprio la ristrettezza della area stradale disponibile per creare la rotonda stessa !!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome