Home CRONACA La Giustiniana, quel parcheggio alla “scuola rosa” mal voluto

La Giustiniana, quel parcheggio alla “scuola rosa” mal voluto

scuola-rosa

Un parcheggio al posto del campo sportivo: è questo il progetto che ormai da qualche settimana scuote gli animi delle famiglie, dei docenti e della Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo Statale”La Giustiniana” in Via Giuseppe Silla a La Giustiniana.

Un parcheggio mal voluto da molti perché a detta dei referenti scolastici andrebbe a ridurre, se non ad eliminare completamente, lo spazio a disposizione dei bambini per praticare sport all’aria aperta e per giocare.

Marilena Abbatepaolo, Preside dell’Istituto, conferma che la notizia della realizzazione della nuova area dedicata alla sosta delle automobili circola ormai da un paio d’anni ma aggiunge di aver ricevuto comunicazione formale solo lo scorso mese.

Quello che la scuola non ha ancora visionato è la documentazione progettuale.
“Prima del lockdown per l’emergenza Coronavirus abbiamo incontrato il Responsabile Unico del Progetto che ci ha illustrato l’idea, poi a luglio abbiamo ricevuto l’informativa sull’approvazione e realizzazione del progetto. Ancora, prima dell’incontro di un mese fa, avevamo chiesto per iscritto di ricevere la documentazione e un cronoprogramma dei lavori, cosa che non è successa.”

E’ chiaro che senza vedere le carte non possiamo sapere quanto spazio verrà utilizzato e soprattutto quanto ne rimarrebbe a disposizione per le attività degli alunni. L’idea di un parcheggio al posto del campo sportivo ci preoccupa, ma vorremmo capire di cosa parliamo precisamente. Sarebbe stato utile condividere il progetto prima dell’approvazione, magari con l’istituzione di un tavolo tecnico tra le due istituzioni pubbliche” – continua la Dirigente Scolastica che aggiunge di aver chiesto alla fine di luglio un ulteriore incontro con gli uffici preposti del Municipio ma di non avere ancora ricevuto alcuna risposta.

Dai vertici 5S del XV arriva la conferma degli incontri con i dirigenti scolastici e chiariscono che quello del parcheggio è un progetto davvero indispensabile.

La realizzazione di un’area di sosta per la “scuola rosa” è assolutamente necessaria per migliorare i grossi disagi che quotidianamente gravano sulla viabilità. L’accesso all’Istituto insiste su Via Giuseppe Silla, una traversa di Via Cassia che ogni giorno negli orari di entrata e di uscita degli alunni da scuola viene interessata da forti rallentamenti e veri e propri ingorghi stradali. Non solo, le due vie diventano anche rischiose per i pedoni costretti a camminare sul ciglio della strada a causa delle automobili parcheggiate sui marciapiedi” – spiega a VignaClaraBlog.it  Pasquale Russo, Assessore alla Scuola del XV.

A non convincere la Dirigente Scolastica e i rappresentanti d’Istituto però è l’idea che per fare spazio alle auto venga sottratta un’area utile alla scuola: “In generale sono molto perplessa sulla realizzazione di un parcheggio che andrebbe a ridurre se non a eliminare gli spazi dedicati agli studenti, ma soprattutto ritengo che iniziare i lavori proprio durante quest’anno scolastico non sia davvero una buona idea” – sostiene Marilena Abbatepaolo preoccupata per l’emergenza Coronavirus e la ripresa scolastica.

Quando a settembre le lezioni riprenderanno anche noi avremo la necessità di recuperare tutti gli spazi interni e esterni a disposizione per consentire ai nostri alunni di svolgere le loro attività in totale sicurezza e ridurre il rischio di contagio da Covid-19. Non mi sembra proprio una scelta coerente quella di iniziare i lavori quest’anno quando fra due mesi avremo necessità di avere più spazio possibile a disposizione.”

A richiedere un incontro con il XV Municipio sono state anche alcune famiglie, che con una petizione redatta da alcuni rappresentanti di classe e firmata da oltre 180 genitori chiedono di essere rassicurati soprattutto sulle tempistiche di eventuali lavori: qualora l’area parcheggio dovesse essere confermata la speranza è che i tempi di realizzazione siano posticipati al nuovo anno e  che il progetto, ancora da visionare, venga integrato con la realizzazione di una nuova area gioco destinata ai bambini.

Ma proprio dal Presidente del XV Municipio Stefano Simonelli arrivano chiarimenti sull’esecuzione del progetto votato alla fine del 2018 e approvato l’anno successivo dopo aver ricevuto il nulla osta per i vincoli archeologici che insistono in quell’area.

Innanzitutto è bene chiarire che la realizzazione del parcheggio, i cui cantieri non andranno a interferire sulle attività scolastiche, non andrà a incidere sulla gestione dell’emergenza Covid. L’area interessata infatti potrebbe in ogni caso essere impiegata per lo svolgimento di attività didattiche. Per il distanziamento fisico imposto dal Coronavirus sarà necessario individuare altri spazi sì, ma solo all’interno dell’Istituto”.

“Voglio anche precisare – continua Simonelli – che da progetto il parcheggio rimarrà limitrofo alla scuola e occuperà solo una parte dell’area esterna per cui certamente all’interno dell’Istituto rimarrà una zona all’aperto da riservare alle attività sportive e ludiche dei ragazzi. E’ davvero necessario risolvere la questione viabilità per quella zona oltre al fatto che il parcheggio garantirà maggiore sicurezza per gli alunni e le loro famiglie”.

Unico tema quello della sicurezza che mette d’accordo davvero tutti: “Da Dirigente Scolastico prima di tutto sento di dover tutelare i nostri piccoli bambini e garantire a loro e alle loro famiglie la migliore condizione possibile di sicurezza. Mi auguro che la questione si risolva in fretta, prima di tutto con un nuovo incontro con i vertici del Municipio per poter visionare la documentazione e nel caso per discutere ancora sulle tempistiche”  conclude la Preside ai microfoni di VignaClaraBlog.it

Ludovica Panzerotto

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome