Home CRONACA Olgiata, “L’incontro” tema del concorso letterario per giovani e adulti

Olgiata, “L’incontro” tema del concorso letterario per giovani e adulti

Si avvia alla fase finale il Concorso Letterario promosso dalla Parrocchia “S.S. Pietro e Paolo” all’Olgiata. Giunto alla sua terza edizione, e con partecipazione gratuita, quest’anno la gara di scrittura, indetta nell’ambito delle iniziative promosse dalla biblioteca della parrocchia, ha come tema “L’incontro”.

Il tema di quest’anno è un argomento significativo. Ogni partecipante potrà sbizzarrirsi a raccontare un incontro speciale, con un amico, una persona cara, uno sconosciuto, ma anche con sé stesso. Salta all’occhio che proprio questo tema capiti in un periodo in cui a causa dell’emergenza Coronavirus tutti noi siamo stati costretti a isolarci, a ridurre i nostri rapporti interpersonali. Ma proprio per questo, dopo questa dura esperienza del lockdown e del distanziamento sociale “i nuovi incontri” assumono ancora più valore” – ha spiegato Don Paolo, il parroco.

Chi può partecipare: istruzioni per l’uso

Suddiviso in due sezioni, Poesia e Narrativa, il concorso è ripartito in altrettante due categorie: giovanissimi (fino ai 15 anni) e adulti. Come per le scorse edizioni, che hanno visto l’iscrizione di un centinaio di partecipanti, anche quest’anno l’iniziativa è stata aperta alle scuole del XV Municipio che potranno scegliere se partecipare come classe (per le scuole primarie e secondarie di primo grado) o come partecipante individuale proponendo i singoli studenti.

Ogni partecipante, potrà scegliere di iscriversi ad una delle due sezioni proponendo un testo inedito. Le opere dovranno essere tutte in lingua italiana.

I componimenti poetici, che saranno liberi e non vincolati da elementi tecnici di natura metrica, non dovranno superare la lunghezza di 30 versi e dovranno essere scritti tutti in Microsoft Word formato 12, carattere “Arial” o “Times New Roman”.

I componimenti narrativi invece non potranno superare la lunghezza massima di tre cartelle dattiloscritte.

I testi narrativi e poetici dovranno essere inviati entro e non oltre il 21 giugno 2020 per posta elettronica all’indirizzo mail:  bibliotecaspsp@gmail.com. Le opere non aventi le suddette caratteristiche saranno automaticamente scartate.

La scelta dei testi migliori

Ad esaminare gli elaborati ci sarà una giuria interna alla parrocchia con un membro esterno, la cui decisione – come recita il regolamento del concorso – è inappellabile e insindacabile. Al termine delle selezioni, per ognuna delle sezioni, saranno premiate le prime tre “elaborazioni poetiche e narrative inedite” migliori.

I finalisti saranno premiati durante una cerimonia che si terrà il 28 giugno prossimo.

“Come ogni anno, in occasione del 29 giugno, giorno in cui si celebrano i Santi Pietro e Paolo, da cui prende il nome la nostra parrocchia, la Chiesa organizza una festa per questa ricorrenza. È un’occasione per ritrovarci tutti insieme per qualche giorno, celebrare la nostra comunità e rafforzare il cammino di preghiera.” – spiega Don Paolo.

“Quest’anno, l’emergenza Coronavirus ha cambiato in parte il regolamento del concorso, nelle scorse edizioni infatti gli elaborati venivano consegnati in formato cartaceo, e in parte forse saremo costretti a modificare anche le celebrazioni di fine giugno. Siamo certi però che troveremo il modo di organizzare una grande festa, anche se con modalità diverse e adeguate alla situazione attuale in cui la prima cosa che conta è la salute della nostra comunità. Che vinca il migliore!”.

Alcuni degli elaborati, oltre a quelli vincitori del concorso, faranno parte di una raccolta contenente i testi migliori delle tre edizioni che sarà pubblicata il prossimo settembre. Il regolamento completo del concorso è scaricabile dal sito www.parrocchiasantipietroepaolo.org

Ludovica Panzerotto

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome