Home POLITICA Municipio XV, Gruppo PD: “Chiesto annullamento consiglio per maldestra gestione”

Municipio XV, Gruppo PD: “Chiesto annullamento consiglio per maldestra gestione”

comunicato-stampa

“Bene ha fatto l’opposizione di centrodestra a rendere pubblica la solidarietà al loro Vicepresidente del Consiglio che ieri ha avuto, a nostro parere, una condotta maldestra nella gestione del Consiglio Municipale. Siamo imbarazzati per la solidarietà espressa, ma li ringraziamo per averci dato così l’opportunità per denunciare quanto è accaduto”.

Così in una nota il gruppo consiliare PD del Municipio XV in risposta al comunicato dei consiglieri di centrodestra diffuso nella giornata odierna.

“In questi mesi siamo stati impegnati a correggere gli sbagli del governo 5 Stelle e a fare proposte per fronteggiare l’ordinario e l’emergenza, ma a questo punto abbiamo anche l’opportunità di spiegare quello che quotidianamente accade in Municipio XV e che è successo di nuovo nella giornata dell’altro ieri”.

“La maggioranza cinquestelle è spesso a corto di numeri. Per non rischiare di perdere nelle votazioni di consiglio, nella seduta di ieri ha tentato maldestramente di far cadere il numero legale. Non riuscendoci ha perso ed è andata sotto nel voto d’Aula e, per evitare che si proseguisse la seduta, ha perso più di un’ora per riaprire il Consiglio. Seduta poi caduta a causa della non risposta all’appello della stessa maggioranza”.

“Questa procedura, vietata peraltro dal regolamento che consente la sospensione del Consiglio per un massimo di trenta minuti, é in capo a chi dirige l’Aula. In questo specifico caso al Vicepresidente del Consiglio, esponente del centrodestra. Il Partito Democratico ha chiesto quindi di non considerare valida la seduta del Consiglio e sin da subito ha rinunciato per questo al gettone di presenza: lo spettacolo dato nella seduta di ieri é fuori da ogni regola. Non degno. La conduzione dell’Aula é una cosa seria e consente alla maggioranza di fare la maggioranza e all’opposizione di fare l’opposizione. Non si capisce il centrodestra quale opposizione sia, se permette alla maggioranza di mettere toppe alle numerose assenze del M5S”.

“Questo è quanto è accaduto – precisano i consiglieri PD – e ci sembra fuori luogo, in un momento di grande difficoltà per la cittadinanza, che l’opposizione di centrodestra del nostro Municipio offra sponda ad una maggioranza inadeguata e prepotente. A Roma, e in particolare nel nostro Municipio, sembra che la liason gialloverde non si sia mai interrotta ed é oltremodo imbarazzante, per le condizioni in cui versa la città, che ci sia ancora qualcuno pronto a sostenere il M5S anche nelle sue inadempienze”.

“Diamo ai colleghi di centrodestra lo stesso consiglio che diamo ai colleghi del M5S: si impegnino a risolvere i problemi dei cittadini e denuncino, in uno spirito unitario e di servizio, i ritardi e la confusione dei buoni spesa del Comune, o quelli del bonus affitto o l’estrema lentezza con la quale questa Amministrazione ha affrontato l’emergenza. Non perdano tempo tutti a polemizzare con il Partito Democratico per coprire quattro anni di inesistenze”.

“L’unica vera  solidarietà – concludono i quattro consiglieri PD – va data ai cittadini e alle cittadine del Municipio XV che in questi anni hanno subito il non governo del M5S e ai cittadini e alle cittadine di centrodestra rappresentati da chi invece di fare opposizione seria, polemizza con il PD mentre negli altri Municipi sfiducia le maggioranze dei 5 Stelle”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome