Home ATTUALITÀ La Fase 2 è iniziata con lunghe file sull’Olimpica

La Fase 2 è iniziata con lunghe file sull’Olimpica

olimpica-bloccata

Lunedì 4 maggio, inizia la Fase 2 dell’emergenza coronavirus e a Roma si ripresenta subito il problema dei lavori su strada che originano traffico.

A conferma basta guardare ciò che accade oggi in via del Foro Italico, comunemente chiamata Olimpica, dove lo stesso servizio Luceverde, gestito dalla Polizia Locale di Roma, dalle prime ore di questa mattina segnala code in via del Foro Italico, fra via Salaria e viale di Tor di Quinto in direzione della galleria Giovanni XXIII causa lavori iniziati oggi.

Si tratta di lavori inerenti il ripristino del calcestruzzo ammalorato, la sostituzione totale dei giunti e il rifacimento dell’impermeabilizzazione del Ponte di Tor di Quinto. Lavori che verranno svolti in due fasi.

La prima, dal 4 al 24 maggio, interessa la carreggiata direzione Salaria, che è stata chiusa nel tratto dalla rampa di viale di Tor di Quinto fino all’altezza di via dei Campi Sportivi. Il traffico è stato deviato sulla carreggiata opposta, quella verso lo stadio, che nel tratto tra Campi Sportivi e la galleria Fleming è diventato a doppio senso di circolazione, con limite massimo di velocità di 30 km/h.

Ed è appunto in questo tratto che si registrano lunghe code dalle prime ore di oggi e tutto lascia pensare che così sarà per i prossimi venti giorni.

E allora la domanda che tanti si pongono ed alla quale sarebbe corretto che l’amministrazione capitolina desse risposta è: perchè fare questi lavori in concomitanza con l’inizio della Fase 2?
Perchè non farli durante i due mesi lockdown, visto, peraltro che, come si evince dal documento di affidamento dei lavori [clicca qui], la ditta ha ricevuto l’incarico in data 19 dicembre 2019?

2 COMMENTI

  1. Perché per fare i lavori durante il “lockdown”, quando non avrebbero creato disagi, era necessaria una cosa introvabile durante la fase emergenziale: capacità organizzativa e programmatica. Nulla di drammatico, c’è scarsità anche in periodi “normali”.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome