Home ATTUALITÀ Fleming, pusher 17enni spacciavano sui social con chat criptate

Fleming, pusher 17enni spacciavano sui social con chat criptate

Instagram

Avevano messo in piedi un giro di droga collaudato che consentiva loro di vendere hashish e marijuana ricevendo ordini e fissando appuntamenti tramite la piattaforma social Instagram e con la chat criptata “Wrick me”.

Il sistema organizzato da due diciassettenni, residenti in via Girolamo Boccardo, al Fleming, era stato studiato per eludere eventuali intercettazioni nei loro confronti, dimostrando alla loro età già una significativa scaltrezza.

A mettere fine alla loro attività sono stati gli agenti del Commissariato Flaminio Nuovo, diretto dal vice questore Massimo Fiore, al termine di un appostamento predisposto a seguito di una segnalazione che evidenziava un certo via vai nella strada.

In effetti, appostatisi, gli agenti notavano un ragazzo che dopo aver sostato nei pressi di un portone se ne allontanava velocemente. Fermatolo, il giovane per giustificare la sua presenza sul posto, distante dalla sua abitazione, ammetteva di essersi recato in via Boccardo per acquistare sostanze stupefacenti ma che il venditore gli aveva detto di tornare più tardi. Nel frattempo, altri due ragazzi entravano in  quel portone sotto osservazione. Gli agenti decidevano quindi di seguirli salendo fino al quinto piano e facendo irruzione nell’appartamento dove i due erano entrati pochi secondi prima.

La successiva perquisizione rivelava la presenza in casa di oltre 200 grammi di marijuana, circa 100 di hashish, materiale per il confezionamento delle dosi, un bilancino di precisione e 1700 euro in contanti. Per i due diciassettenni sono così scattate le manette.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome