Home CRONACA Prepariamo le nostre autovetture per la fase 2

Prepariamo le nostre autovetture per la fase 2

Prepariamo e scaldiamo le nostre autovetture per la fase 2

Per molti è solo un mezzo di spostamento, per altri una passione, per alcuni un senso di libertà, è la nostra auto. Alcune di loro sono state in lock-down come noi.

Per ripartire dopo questo lungo stop di 60 giorni, lei, come noi, avrà bisogno di alcune piccole attenzioni per garantirci sempre la massima sicurezza ed efficienza.

Ecco alcuni consigli forniti da Lorenzo Marini pilota professionista e titolare di Driving University che dal 2002 è il punto di riferimento per le scuole di guida sicura, di pilotaggio, rally e drifting a Roma:

  • controlliamo sul libretto di circolazione la data di scadenza della revisione e il certificato di assicurazione;
  • certamente un bel lavaggio è d’obbligo, sarà felice delle nostre attenzioni;
  • spruzzare del WD40 o simili sui morsetti della batteria;
  • per la nostra e altrui sicurezza, sarà fondamentale pulire molto bene i vetri sia internamente che all’esterno. Usare prodotti per vetri e alcool, asciugare bene usando carta scottex o giornali, la visibilità è fondamentale sia avanti e dietro che lateralmente;
  • prima di avviare il motore, effettuare un paio di accensioni del quadro strumenti per alcuni secondi;
  • controllare il livello dell’olio a motore freddo, l’asticella dovrà segnare non meno di metà livello;
  • una volta avviato il motore, lasciamolo acceso per circa 1 minuto al minimo;
  • con la frizione abbassata, inserire tutte le marce, poi mettere in folle;
  • eseguire sempre a motore acceso alcune pressioni e altrettanti rilasci sul pedale del freno;
  • fare un check di tutte le luci, stop e frecce;
  • una volta messa in movimento a circa 10/20 km/h costanti, percorrere alcuni metri con il freno a mano leggermente tirato in modo da sentire una leggera frenatura, poi un paio di dolci frenate con lieve pressione sul pedale;
  • recarsi dal benzinaio/gommista più vicino e controllare le pressioni dei pneumatici. Usare la pressione riportata sul libretto di uso e manutenzione, sull’interno dello sportello carburante o portiera lato guida. Magari far controllare tutti i livelli dei liquidi dal personale dell’area di servizio;
  • rifornire di carburante l’autovettura con minimo 1/4 di serbatoio.

A questo punto lei è pronta, ma noi?

È vero non si dimentica come si guida, ma probabilmente l’entusiasmo ci farà pensare ad altro ma dobbiamo essere ancora più attenti di prima. Molti saranno distratti, euforici, nervosi, ma noi dobbiamo pensare a tutto e anche all’imprevedibile.

Sguardo, attenzione, concentrazione devono essere al top. Prendiamoci qualche giorno per permettere a tutto il parco circolante di riprendere i ritmi.

Ricordiamoci che dare sfogo all’entusiasmo alla guida è rischioso e le manovre brusche e azzardate provocano reazioni spesso pericolose. Il codice della strada va rispettato anche dopo 60 giorni di garage.

Per informazioni e domande:
Lorenzo Marini
Tel/ fax +39 06 33267203
Mobile  +39 347 6598440
Driving University srl
lorenzo.marini@drivinguniversity.it
Via Bruno Bruni 84 – 00189 Roma

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome