Home CRONACA Viadotto Corso Francia: manutenzione straordinaria al via entro luglio

Viadotto Corso Francia: manutenzione straordinaria al via entro luglio

viadotto-corso-francia
foto di repertorio

L’emergenza coronavirus non ferma i cantieri di Roma Capitale che, anzi, procedono speditamente approfittando del traffico pressoché nullo a seguito delle prescrizioni governative. Il quadro tracciato in Commissione Lavori Pubblici è confortante e mostra una città viva...”

Inizia così una nota della presidente della Commissione capitolina Lavori Pubblici, Alessandra Agnello, nella quale si annuncia che fra i cantieri finanziati e di prossima apertura spicca quello per la manutenzione straordinaria del viadotto di Corso Francia, programmato entro il prossimo luglio.

1,5 milioni di euro è l’importo stanziato e messo a gara dal Campidoglio per il rifacimento del manto stradale e delle strutture di sostegno del viadotto. Stop alle buche, agli avvallamenti, allo sgretolamento dell’asfalto e soprattutto al deterioramento dei giunti stradali, delle travi e delle strutture di sostegno del cavalcavia che viste dal basso in alcuni punti mostrano debolezza col rischio di distacco del calcestruzzo che potrebbe cadere sulla testa di chi vi passa sotto, pedoni o automobilisti che siano.

Occorreranno 105 giorni di lavoro, praticamente tre mesi e mezzo consecutivi, per la realizzazione dei lavori sugli 800 metri del cavalcavia che congiunge Ponte Flaminio con via Maresciallo Pilsudski.

Lo si apprende dal bando di gara pubblicato sul sito del Comune di Roma giovedì 17 gennaio 2019 . Nel  “Gant” (tabella di marcia) incluso nella documentazione, i lavori su strada verranno effettuati in sei fasi consecutive della durata di una settimana in ognuna delle quali, su ambedue le carreggiate, il traffico verrà deviato su una sola corsia.

In parallelo ai lavori su strada si provvederà alla manutenzione o sostituzione dei giunti deteriorati, delle travi e delle strutture di sostegno del cavalcavia. Essendo queste opere  più complesse si svolgeranno nell’arco delle quattordici settimane di lavori previsti dal bando che, emesso a gennaio 2019, è stato aggiudicato a fine dello scorso dicembre ad un RTI (raggruppamento temporaneo di Imprese) che se l’è conquistato con un ribasso del 32,9% sull’importo posto a base di gara.

4 COMMENTI

  1. ma non dovevano fare dei lavori a corso francia? rotonde striscie pedonali luminose, rotonde,alberature, ponte pedonali? solite bugie?

    già si sono dimenticati delle due ragazze morte?

  2. Condivido appieno, perché attendere luglio?
    ORA il traffico è minore e i lavori non creerebbero disagi!!!
    Pensieri troppo alti……………..

  3. ma secondo voi il Comune si diverte a farci i dispetti? Ma se hanno deciso di farli al viadotto “ENTRO” e non a “A” luglio, ci sarà un motivo o sono tutte teste vuote secondo voi? o mamma mia, sempre a lamentarsi mai una parola positiva neanche in questo periodo! ma lo sapete quanti lavori lavori sono inziati in questo periodo e quanti ancora ne faranno ? leggete e informatevi
    http://www.askanews.it/cronaca/2020/04/09/roma-agnellom5s-con-traffico-nullo-avviati-molti-cantieri-pn_20200409_00364/

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome