Home ATTUALITÀ Prati, la pipì del cane una scusa per spacciare

Prati, la pipì del cane una scusa per spacciare

cane-passeggio

Viale Mazzini. I cani giustificano la passeggiata ma i  polizotti scoprono che è uno stratagemma per spacciare. 20enne romano arrestato per detenzione e spaccio.

Due ragazzi, uno dei quali a spasso con il cane nelle strade del quartiere Prati. Nulla di strano per gli agenti del commissariato Prati, impegnati come di consueto nel servizio di prevenzione e contrasto dei  reati sul territorio ma anche per il rispetto delle misure per il contenimento della diffusione del Covid-19.

A far capire ai poliziotti, tuttavia, che la passeggiata era in realtà solo un diversivo per lo spaccio, è stato lo scambio avvenuto fra i due di un involucro in cambio di una banconota. Immediatamente bloccati e perquisiti, B.A. ventenne, è stato trovato in possesso di 20 grammi di hashish, il cliente invece, di 23 anni, ne aveva 1,6 grammi.

Denunciati entrambi per la violazione della normativa per il contenimento della diffusione del Covid-19, B.A. è stato arrestato anche per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, mentre per il 23enne è scattata una sanzione amministrativa. L’unico a salvarsi il cane, che è stato affidato ai familiari dell’arrestato.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome