Home CESANO A Cesano saltano le benedizioni pasquali

A Cesano saltano le benedizioni pasquali

acqua-benedetta

Per precauzione quest’anno le benedizioni NON avverranno nelle case. Per chi volesse si può ritirare in chiesa l’acqua benedetta. Nulla toglie che, passata l’emergenza, i sacerdoti si rendono disponibili su richiesta per benedire le case“.

E’ quanto si legge sulla pagina facebook della Parrocchia San Giovanni Battista di Cesano, a commento di una foto nella quale si vedono bottigliette di acqua santa già pronte, si potrebbe dire a km zero.

L’iniziativa arriva come effetto delle misure precauzionali legate alla diffusione del Coronavirus e la conseguente decisione di non effettuare la tradizionale benedizione delle case nel periodo della Quaresima nasce dalla prudenza dei sacerdoti della parrocchia. Cosa succederebbe se uno di essi, ipoteticamente asintomatico ma affetto da virus, girasse per tutte le case entrando in contatto con adulti, anziani e bambini?

Ma la decisione non è stata accolta di buon grado sui social, sono diversi i cesanesi che la stigmatizzano con motivazioni varie, alcune non proprio lusinghiere.

Al che, mons. Vincenzo Mamertino, vicario parrocchiale di San Giovanni Battista, ha preso carta e penna ed ha scritto una lettera ai fedeli per dire che nonostante il “bombardamento dei mass media” che a suo dire rasenta il bollettino di guerra, loro, i sacerdoti della Parrocchia, non hanno “paura di prendere il virus” ma sono invece “profondamente preoccupati di diventare veicolo di contagio per molti” fermo restando che sono “sempre disponibili per le varie esigenze della comunità” e non si sono “mai sottratti” alla loro  missione.

Quindi, dopo aver ricevuto dal Ministero della Salute e dalle autorità Ecclesiastiche indicazioni su come agire, abbiamo pensato appunto, per non fare mancare la benedizione alle Famiglie, di preparare delle piccole boccettine con l’acqua benedetta che possono essere ritirate in chiesa a titolo gratuito“.

E poi arriva la ‘schietta’ stoccata ai commenti salaci: “Mi dispiace leggere commenti impropri sulla questione, e poi detto tra noi, commenti scritti da persone da me sconosciute. Perdonate la mia schiettezza, vi benedico tutti“.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome