Home CRONACA Flaminia, cadavere scoperto sul fondo di un pozzo

Flaminia, cadavere scoperto sul fondo di un pozzo

carabinieri notte
foto di repertorio

Carabinieri, Vigili del Fuoco, auto con il lampeggiante acceso lungo via Flaminia all’altezza della stazione La Celsa della Ferrovia Roma Nord. Sono passate da poco le 19.30 di lunedì 24 febbraio e agli automobilisti che transitano di lì non sfugge questa massiccia presenza all’interno del piccolo campo nomadi abusivo sotto il ponte di Prima Porta.

Alcuni rallentano, altri si fermano, tutti si chiedono cosa sia accaduto visto che non si tratta di un incidente stradale.

Il mistero verrà svelato poco dopo. Pare infatti che un uomo abbia allertato le forze dell’ordine dopo aver scorto quel che gli sembrava essere un cadavere all’interno di un pozzo in mezzo alla campagna.

Subito accorsi, i Vigili del Fuoco si sono calati sul fondo del pozzo trovando effettivamente il corpo di un uomo. Scattate le indagini dei Carabinieri della Compagnia Cassia, è emerso che si trattava di un sessantenne di origine romena che abitava in quell’insediamento abusivo e di cui non sono ancora note le generalità.

Dalle prime ricostruzioni pare che a causa del buio sia scivolato e caduto accidentalmente in quel pozzo che funge da latrina per tutto l’insediamento. Sarà comunque l’autopsia a stabilire con certezza le cause del decesso.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome