Home ATTUALITÀ Galleria Giovanni XXIII, dal 20 gennaio chiusa per lavori la “canna nord”

Galleria Giovanni XXIII, dal 20 gennaio chiusa per lavori la “canna nord”

Galleria Giovanni XXIII

Rifacimento dell’asfalto, della segnaletica stradale orizzontale e verticale e manutenzione dei pannelli fotoriflettenti.

Questi i principali lavori per i quali la “canna nord” (Foro Italico – Pineta Sacchetti) della Galleria Giovanni XXIII verrà chiusa dalla sera di lunedì 20 gennaio e per i successivi 75 giorni. Poi sarà il turno della “canna sud”. I lavori, che avranno un costo complessivo di 5 milioni di euro, dureranno complessivamente 150 giorni.

Oltre alla realizzazione dell’asfalto nuovo saranno riqualificati i marciapiedi interni alla galleria, rimessi in quota i tombini, installati gli attenuatori d’urto in corrispondenza delle uscite e ripristinate le barriere di sicurezza danneggiate dagli incidenti. Saranno, inoltre, puliti e sostituiti i pannelli fotoriflettenti.

Ne dà informazione il Campidoglio spiegando in una nota che “La scelta di chiudere completamente un tratto per volta è dettata dalla necessità di accelerare i lavori e completarli nel minor tempo possibile. Non sarà possibile deviare il traffico all’interno della “canna sud” creando un doppio senso di marcia per motivi di sicurezza. L’impresa che eseguirà le manutenzioni, coordinata dal Dipartimento Simu di Roma Capitale, realizzerà nei giorni precedenti alla chiusura la segnaletica stradale provvisoria con pannelli informativi a partire dall’uscita di via Salaria della Tangenziale Est in avvicinamento alla galleria”.

“I lavori erano attesi da molti anni. Per la prima volta da quando è stata inaugurata la Galleria Giovanni XXIII nel 2004 realizziamo una manutenzione completa dell’intero tratto di 2,9 km” ha dichiarato l’assessore capitolino alle Infrastrutture, Linda Meleo, aggiungendo che saranno fornite adeguate indicazioni ai cittadini con un piano di viabilità alternativa “confidando nella loro pazienza nei mesi in cui saranno effettuati i lavori perchè sono interventi necessari per aumentare la sicurezza nella galleria, dopo quelli sull’illuminazione da parte di Acea”.

“Si tratta – ha concluso Meleo – di una grande operazione di manutenzione alla quale seguirà, una volta espletata la gara, il montaggio di un sistema di tutor per il controllo della velocità”.

13 COMMENTI

  1. Sono basita…. prima viene chiusa per la manutenzione dell’illuminazione, ora l’asfalto. Ok i lavori,Ma organizzarli nei mesi estivi mai? Attendono che tutti tutti stiano a Roma? Vigna Stelluti esploderà….

  2. Questi lavori si fanno d’ estate!! Con le scuole chiuse. Non a febbraio dove anche le condizioni meteo influiscono pesantemente sul traffico. Non ci vuole un genio per capirlo.

  3. Non si poteva fare contemporaneamente illuminazione e il resto? E d’estate? Chiedono pazienza ai cittadini!!! Ancora????????

  4. Spero che come accade nei altri paesi evoluti , i lavori saranno effettuati su tre turni lavorativi nel arco delle 24 h ,per ridurre al minimo i tempi dei lavori e conseguentemente ridurre il disaggio per gli automobilisti
    Come noto la laminazione e stata tutta sostituita con luce al led e il manto stradale in galleria e in ottime condizioni . Credo che ci sono altre situazioni più urgenti .

  5. La capacità di programmazione e pianificazione del Comune di Roma raggiunge in questo caso vette inarrivabili, che fanno dimenticare le pur pessime prestazioni di precedenti amministrazioni. La chiusura per la sostituzione dell’illuminazione non poteva essere una buona occasione per procedere? No? Oppure c’è stato bisogno delle luci nuove per vedere che erano necessari dei lavori? Ah, a proposito, nessuno al Campidoglio si è ricordato che, quando allo Stadio Olimpico si giocheranno le partite dell’Europeo di calcio (previste da anni), la galleria sarà ancora chiusa? Però… ONESTA’!!!

  6. In rete sta girando questo..non so se potrà servire..

    C’è ancora bisogno di 607 firme, possiamo dare il nostro aiuto firmando questa petizione.
    http://chng.it/WHwd8J2H

    Si potevano effettuare questi benedetti lavori in estate o quantomeno di notte. La chiusura della galleria avrà ripercussioni assurdi su tutto il quadrante nord rendendoci ostaggi dei nostri quartieri. Basti pensare a tutte le volte che viene chiusa la galleria il traffico si paralizza!!
    Non si può pensare di chiudere x così tanto tempo durante il periodo scolastico!!!!

  7. Ciò che appare incomprensibile è la continua manutenzione di un tratto di strada non esposto agli agenti atmosferici. La galleria è stata aperta 16 anni fa circa e chiusa numerose volte, anche per mesi e ultimamente durante le ore notturne.In varie occasioni si è parlato di sostituzione di pannelli che poi non sono stati sostituiti e di migliorie nel sistema di illuminazione ma poi le corsie sono rimaste buie. Mai si è parlato di mettere mano all’entrata senza corsia di ingresso, a destra dopo la Caserma. Perché viene continuamente chiusa per lavori? Perché non chiuderla nei mesi estivi come le ultime due estati? Possibile mai che si agisca con tale frequenza? A dicembre scorso hanno lavorato durante le ore notturne. Siamo sicuri o dobbiamo temere danni strutturali?

  8. Il Lato positivo!
    L’unico lato positivo è che anche i più accaniti elettori della nostra “sindaca” , che hanno resistito alle buche, all’illuminazione, agli autobus in fiamme, all’immondizia ovunque e comunque, ai cinghiali metropolitani, alla carta d’identità dopo 6 mesi ( scusate se ho dimenticato qualcosa, ma l’elenco è infinito), dopo una settimana dalla chiusura avranno una seria riflessione sul loro futuro voto.

    • Condivido tutto quello che hai detto, e c’ e di più non capisco come un sindaco dico sindaco non sindaca poiché,’ il titolo e sempre maschile anche se sei donna,dicevo come e possibile con tutti i danni che ha fatto non si possa mandare a casa
      . Spero che presto succeda.

  9. Si parla tanto di prevenzione di manutenzione e di sicurezza
    Poi vi si lamenta quando li fanno !
    Ovvi i disagi ma sapendolo prima ci si organizza con percorsi e tempi diversi
    Meglio prevenire che aspettare un evento tragico ( vedi Liguria) soprattutto su quella galleria dove già negli anni scorsi quando pioveva chiudevano provvisoriamente per “rimettere pannelli caduti “
    Speriamo siano fatto bene i lavori piuttosto

  10. Comunque . . . se e quando questi benedetti/dannati lavori saranno fatti, si spera che provvedano anche a modificare TUTTI i cartelli interni di indicazione. Attualmente le scritte sono piccole, sporche e . . . poste direttamente sulle deviazioni o uscite varie. Devono essere messe prima ! E non come ora, quando ormai è troppo tardi per scegliere la direzione !

  11. Ma cosa c’entrano gli ‘eventi’ in Liguria! Si tratta di manutenzione, anche se straordinaria. Mettono sotto scacco un’enorme zona della città. Si poteva fare in estate, dopo gli Europei.

  12. ho letto che la stazione vigna clara dovrebbe essere aperta entro il 2020 (forse anche giugno)
    non sarebbe utile far slittare la chiusura della galleria a quella data?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome