Home TEMPO LIBERO Cassia, un fantasma si aggira al Teatro Ciak. Ma solo di mattina

Cassia, un fantasma si aggira al Teatro Ciak. Ma solo di mattina

teatro-ciak-roma

Dall’8 al 19 dicembre il Teatro Ciak (via Cassia, 692) aprirà le sue porte anche di mattina per accogliere “Un Fantasma per Natale”, una commedia musicale per bambini, ragazzi e famiglie diretta da Gigi Palla, che ci ha concesso l’intervista che potete leggere più avanti.

Lo spettacolo, presentato in sinergia con il Teatro Le Maschere, sarà in scena per due domeniche consecutive per le famiglie e sarà replicato altre nove volte a beneficio delle scolaresche.

Fondendo drammaturgia e musica, “Un Fantasma per Natale” promette di regalare al pubblico, in linea con la migliore tradizione dei gialli inglesi, una gustosa alternanza fra comicità e suspense.

In un antico e misterioso maniero scozzese si dice sia custodito un tesoro di inestimabile valore. Il maestro McKerony, che lo eredita, sogna di farne una scuola ma dovrà scontrarsi con un parente avido, che non ne vuol sapere, e con un fantasma irrequieto, il capostipite della famiglia, il quale per trovare finalmente pace deve fare in modo che un vero McKerony si innamori del castello e ne diventi il legittimo proprietario. La questione dovrà essere risolta entro la mezzanotte della vigilia di Natale…

A colloquio con Gigi Palla

Nato a Roma il 15 luglio 1970, autore e regista, oltre che attore, Gigi Palla si dedica da venticinque anni al teatro per bambini e ragazzi. Attraverso le produzioni del Teatro Le Maschere, approdate fin dalla stagione d’esordio anche al Ciak, l’artista capitolino e i suoi compagni di viaggio non propongono animazione ma autentico teatro professionale.

Gigi, a chi è indirizzato Un Fantasma per Natale?

Lo spettacolo, in pieno spirito natalizio, è pensato per tutta la famiglia. Nel promo che abbiamo lanciato in questi giorni sui social diciamo infatti ai bambini di prendere per mano i genitori e accompagnarli a teatro perché sarà un divertimento per tutti.

Quali sono le tematiche che volete evidenziare?

Oltre a voler celebrare il Natale come festa di fratellanza e condivisione, invitiamo il pubblico a credere nei propri sogni e alla possibilità di realizzarli: i due protagonisti dello spettacolo ne hanno uno e, in questa avventura ricca di vicissitudini, troveranno il modo di farlo avverare.

Perché la festività del Natale è così importante?

Forse perché è l’unica festa in cui ci si ferma un attimo, si smette di correre, ci si ritrova in famiglia, si gioca, si mangia. Insomma, è la festa in controtendenza al logorio della vita contemporanea, in cui si corre si corre si corre e ci si stressa senza tregua.

Se, poi, ci aggiungiamo, sia per chi crede sia per chi non crede, che il Natale porta comunque un messaggio di speranza, è chiaro che forse c’è ancora bisogno di quell’atmosfera che esso reca con sé.

Vuoi presentarci il cast?

Quest’anno il cast è in parte cambiato, ma, come una bella sorpresa di Natale, conoscerò i due nuovi attori che interpreteranno i personaggi del Fantasma e dello zio Sinibaldo – rispettivamente Luca Carbone e Cosimo Frascella – soltanto all’inizio delle prove.

Per il resto, Rodolfo Mantovani e Noemi Parroni saranno Carlo e Iole, i due protagonisti, mentre Francesco Stella sarà Jordy, il custode del castello.

Il musical è opera di Gian Luigi Pesce e Alessandro Cercato, le scene sono di Giuseppe Convertini e i costumi di Carla Marchini.

Cosa ti dicono in genere i giovanissimi al termine dei tuoi spettacoli? E cosa vorresti sentirti dire?

Le reazioni dei bambini sono sempre le più disparate. Io mi aspetto e spero che si divertano e che imparino sempre qualcosa di nuovo, in un modo diverso da quello che può offrire una giornata a scuola.

Quindi, quando mi dicono qualcosa che conferma questa mia aspettativa, posso considerarmi soddisfatto. Ma, in questo caso, tornerò felice a casa anche solo con un semplice “Buon Natale!”

E i tuoi progetti futuri?

Sto sostenendo la mia compagna Gabriela Praticò nella creazione di un nuovo soggetto produttivo che intende operare nell’ambito della produzioni per l’infanzia e la gioventù.

Il nuovo soggetto, che dovrebbe chiamarsi “2GIGA”, ha in preparazione un adattamento de “Il Giocatore”di Dostoevskij per affrontare il tema delle ludopatie in età adolescenziale, e un nuovo allestimento di “Nel Regno di Re Ciclaggio”, uno spettacolo pensato per i più piccoli sul tema del riciclo.

Info per famiglie e scuole

“Un Fantasma per Natale” sarà in scena per due domeniche consecutive, 8 e 15 dicembre, con inizio alle ore 11. I biglietti sono in vendita su https://www.ticketone.it/ e al botteghino del Ciak al prezzo di 10 euro.

Lo spettacolo sarà replicato altre nove volte a beneficio delle scolaresche: dal 9 al 13 e dal 16 al 19 dicembre sempre con inizio alle ore 10.30. Per informazioni e prenotazioni si può chiamare il numero 06 58330817 o inviare una mail a info@teatrolemaschere.it.

Giovanni Berti

VignaClaraBlog.it

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome