Home CRONACA Minacce e percosse alla compagna incinta, in manette un 31enne

Minacce e percosse alla compagna incinta, in manette un 31enne

polizia arresto
foto di repertorio

Un anno di convivenza con continue minacce, maltrattamenti e aggressioni fisiche nei confronti della compagna. Poi finalmente le manette. R.R.C.O., 31enne dominicano, è stato rintracciato ed arrestato dagli agenti del commissariato Flaminio Nuovo, diretto da Massimo Fiore.

Un anno di convivenza caratterizzata da ingiurie, maltrattamenti, percosse e aggressioni di ogni tipo. Molteplici gli episodi vessatori e violenti dell’uomo nei confronti della compagna prima che quest’ultima si decidesse a denunciarlo.

I timori della donna per il comportamento aggressivo e violento dell’uomo l’hanno indotta ogni volta a giustificare ai medici che le prestavano le cure lividi ed ematomi come incidenti domestici, evitando così di dover denunciare il compagno. E in tutti i numerosi interventi da parte degli agenti della Polizia, a seguito di segnalazioni di liti in atto, quando la donna veniva trovata con ecchimosi e ferite, alla richiesta di chiarimenti da parte dei poliziotti lei affermava ogni volta che era caduta.

E anche quando la vittima si era convinta finalmente a recarsi in commissariato, dopo che il suo compagno le aveva spento sul petto un carbone ardente del “narghilè”, ha poi desistito perché l’uomo, saputo che stava per essere denunciato, l’ha minacciata di fare del male a sua madre. Ma poi non ce l’ha fatta più, e si è decisa a denunciarlo.

Così, a seguito dei molteplici episodi ricostruiti dalla Polizia, l’Autorità Giudiziaria ha emesso un provvedimento di custodia cautelare; l’uomo è stato rintracciato dagli agenti del commissariato Flaminio e condotto nel carcere di Regina Coeli con l’accusa di lesioni aggravate e maltrattamenti, accusa aggravata dal fatto che la vittima nel periodo in cui sono avvenute le aggressioni era incinta.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome