Home TEMPO LIBERO Auditorium, al via la Festa del Cinema 2019

Auditorium, al via la Festa del Cinema 2019

festa-cinema-2019

Dal 17 al 27 ottobre l’Auditorium Parco della Musica e molti altri luoghi della capitale ospiteranno la quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma.

Mentre, dall’immagine scelta come locandina della manifestazione, la divina Greta Garbo continua a sprigionare il suo fascino misterioso e senza tempo, diamo insieme un’occhiata al programma della kermesse cinematografica alla quale parteciperanno venticinque paesi.

Selezione ufficiale

Fra i 33 titoli della Selezione Ufficiale ci piace segnalare la pellicola che riprende e prosegue le vicende dell’aristocratica famiglia Crawley raccontate nella serie tv (“Downton Abbey”) e l’ultimo film di Martin Scorsese che, avvalendosi di un cast stellare (De Niro, Pacino, Pesci, Keitel), narra con toni epici la storia della criminalità organizzata nell’America del dopoguerra (“The Irishman”).

In concorso anche Edward Norton, regista e protagonista di “Motherless Brooklyn”, il lungometraggio in cui un investigatore privato affetto dalla sindrome di Tourette indaga sull’omicidio del suo mentore ed unico amico. Due i film italiani in gara: “Il Ladro di Giorni” di Guido Lombardi (con Riccardo Scamarcio e Massimo Popolizio) e il documentario “Santa Subito” di Alessandro Piva.

A proposito dei docu-film inclusi in questa sezione, spiccano il ritratto intimo del leader degli INXS scomparso prematuramente nel 1997 (“Mystify: Michael Hutchence”), la pellicola firmata da Ron Howard che ripercorre la vita e la carriera di Big Luciano (“Pavarotti”) e “Western Stars”, il film sull’ultimo ed omonimo disco di Springsteen che è diretto dallo stesso Bruce insieme a Thom Zimny.

Eventi speciali

Fra gli eventi speciali della Festa sono in programma altri documentari che si preannunciano interessanti, come “Illuminate” (dedicato a Laura Biagiotti), “Very Ralph” (un ritratto di Ralph Lauren) e “Cecchi Gori – Una Famiglia Italiana”, che racconta la nascita e l’ascesa del più grande gruppo italiano di produzione e distribuzione cinematografica.

Questa sezione, inoltre, proporrà un paio di escursioni in bilico fra cinema e musica: “L’Anima Vista da Qui”, incentrato sulla vicenda umana e artistica dei Negramaro, e “Songs in a Conversation”, che delinea la figura sensibile, dolente e ancora troppo sottovalutata del cantautore britannico Nick Drake.

Incontri ravvicinati, omaggi e restauri

Tredici gli incontri in programma con registi, attori e personalità del mondo della cultura. Mentre Bill Murray e Viola Davis riceveranno il premio alla carriera, sui vari palchi sfileranno film-makers del calibro di Ron Howard e Bernard Tavernier, attori carismatici come Benicio Del Toro e John Travolta, oltre ad Ethan Coen, allo scrittore e sceneggiatore Bret Easton Ellis ed altri ancora.

La Festa omaggerà il costumista Piero Tosi, scomparso lo scorso 10 agosto, con la proiezione di “Ludwig” (Luchino Visconti) e “Metello” (Mauro Bolognini), ricorderà Carlo Vanzina con il documentario “Il Cinema è una cosa meravigliosa” e celebrerà i cento anni dalla nascita di Gillo Pontecorvo con “Kapò”.

Non verranno, inoltre, dimenticati Franco Zeffirelli (in calendario “La Bisbetica Domata”), il trentennale della morte di Luciano Salce (“Uma Pulga na Balança”, il suo esordio alla regia) e Ugo Gregoretti ed Andrea Camilleri (il documentario “Ugo & Andrea” regalerà un ritratto congiunto dei due intellettuali scomparsi lo scorso luglio).

Fra le pellicole restaurate sono in cartellone “Fellini Satyricon”, Gruppo di Famiglia in un Interno” (Luchino Visconti) e “Il Mestiere delle Armi” (Ermanno Olmi).

Retrospettive ed i film della nostra vita

Ampie retrospettive saranno dedicate al regista giapponese Kore-Eda Hirokazu, sublime narratore del dolore e della terapia (che sarà protagonista anche di un “incontro ravvicinato” con il pubblico), e Max Ophüls, il cineasta tedesco che nell’arco di tutta la sua carriera riuscì a saldare il deliziosamente divertente con il rovinosamente tragico.

Fra “i film della nostra vita”, ossia le pellicole che hanno segnato in modo decisivo la passione per il cinema degli organizzatori della Festa, spiccano fra gli altri “L’Appartamento”, “Lady Eva” e “Ninotchka”.

Altri eventi

Molti altri eventi in cartellone come la rassegna “Duel”, in cui due personalità del mondo artistico, della cultura e dello spettacolo si sfideranno davanti al pubblico confrontando opinioni divergenti su temi legati al cinema, o la sezione “Fedeltà/Tradimenti”, nella quale noti scrittori italiani ed internazionali commenteranno la trasposizione cinematografica di celebri opere letterarie.

Da tener d’occhio, inoltre, la programmazione di “Alice nella Città”, dedicata ai temi legati alle nuove generazioni, che negli anni scorsi ha regalato piacevoli scoperte e che presenterà un programma di anteprime assolute, esordi alla regia e conferme originali.

Oltre ai tre titoli inclusi nella mini-sezione “Tutti ne parlano”, riservata ai film che arrivano alla Festa sulla scia di un sorprendente debutto internazionale, ci saranno eventi per il sociale e l’ambiente, mostre ed installazioni, nonché altre proiezioni e preaperture, non solo nell’area interna ed esterna del Parco della Musica, ma anche alla Casa del Cinema, al MAXXI, al Teatro dell’Opera e in altri luoghi e cinema della capitale.

Per il programma completo e dettagliato della Festa si può cliccare qui. Le prevendite inizieranno alle ore 9 di venerdì 11 ottobre presso la biglietteria dell’Auditorium, sul sito internet www.ticketone.it e nei punti vendita autorizzati.

Giovanni Berti

VignaClaraBlog.it

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome