Home TEMPO LIBERO Isola Farnese, guerra e pace ai tempi degli Etruschi

Isola Farnese, guerra e pace ai tempi degli Etruschi

leoni-ruggenti

La Porta di Veio di Nord Ovest, recentemente scavata, ha restituito testimonianze di fatti d’armi, forse collegabili al lungo assedio romano che precedette la conquista della città etrusca.

Per saperne di più, l’Archeoclub d’italia di Formello ha organizzato per domenica 6 ottobre un evento a Isola Farnese con lettura di brani e successiva visita alla tomba dei Leoni Ruggenti, la più antica tomba etrusca dipinta, databile tra il 700 e il 690 a.c., sicuramente la più antica di tutto il mediterraneo occidentale.

Scoperta nel 2006 grazie a una complessa operazione dei Carabinieri del Nucleo Patrimonio Artistico, la “Tomba dei Leoni Ruggenti” deve il nome al fregio dipinto sulla parete posteriore della camera sepolcrale con quattro bestie feroci dalle fauci spalancate che rimandano al mondo degli inferi.  Il piccolo ambiente, scavato nel banco di tufo della collina, è facilmente accessibile e visitarlo è un vero e proprio tuffo nella storia degli etruschi.

L’appuntamento è a Isola Farnese, al parcheggio della Mola. Partenza alle 9.30 e rientro dopo circa tre ore. Il percorso è di tre chilometri, occorrono scarpe da trekking, ombrello, acqua, ed è accessibile ai bambini dagli 8 anni in su. Il biglietto è gratuito con il contributo dell’Ente Parco Veio fino a 25 persone.

Per info e prenotazione (obbligatoria) telefonare al numero 3917428170 oppure scrivere a archeoclubformelloaps@gmail.com

VignaClaraBlog.it

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome