Home ATTUALITÀ ASD Borgo Prati: 120 anni di storia e di sport

ASD Borgo Prati: 120 anni di storia e di sport

Sabato 28 settembre nella storica palestra di Via T. Campanella n. 7  al quartiere Trionfale, la ASD “Borgo Prati” ha festeggiato i suoi 120 anni di vita; un evento che ha richiamato un numerosissimo pubblico e che è stato organizzato con il patrocinio del Comune di Roma e delle federazioni FIJLKAM e FIPE e con la fattiva collaborazione dell’Istituto Scolastico “A.B. Cairoli” che ha messo a disposizione la palestra e il grande cortile del plesso scolastico.

All’evento, oltre ai Dirigenti e Allenatori delle varie discipline sportive, hanno presenziato l’Assessore capitolino Daniele Frongia, il Presidente Regionale del CONI Riccardo Viola, il Presidente della FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali) Falcone oltre a numerosi campioni olimpici.

Nel corso della manifestazione è stato presentato anche il volume “Vent’anni dopo cento” a cura di Giuseppe Iellamo e Umberto Massimiani.

Tantissimo il pubblico dal momento che la palestra Borgo Prati ha uno strettissimo legame con la popolazione dei quartieri Prati, Borgo e Trionfale; basti pensare che nei suoi locali sono passati oltre 55.000 iscritti molti dei quali hanno raggiunto poi livelli di eccellenza nel Judo, la Lotta Olimpica, il Sollevamento Pesi e le Arti Marziali.

La Borgo Prati, è nata nel 1899 come “ricreatorio” e solo successivamente ha assunto la fisionomia di Associazione Sportiva cambiando negli anni numerose sedi ma rimanendo sempre tra i quartieri Prati e Borgo.

Tante le discipline insegnate, dal pugilato al tiro a segno e tantissimi i frequentatori che poi hanno raggiunto nelle competizioni internazionali posizioni di rilievo.

Oggi nella palestra di Via Campanella si allenano uomini e donne di ogni età ma la presenza di giovanissimi è una costante che fa di questa antica Società Sportiva una vera e propria eccellenza negli “sport di combattimento”.

Entrare alla Borgo Prati è fare un vero e proprio “salto nel passato”: qui si pratica lo sport, quello vero, fatto di fatica, sudore, sacrificio ma anche di straordinarie emozioni. In questi locali dove manca lo scintillio del superfluo e del lusso, i giovani curano il fisico e il carattere praticando discipline quali la lotta olimpica, il judo, il karate, la ginnastica e il sollevamento pesi.

Francesco Gargaglia

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome