Home CRONACA Dipendenti AMA sfamano cinghiali. Raggi: “Sono degli irresponsabili”

Dipendenti AMA sfamano cinghiali. Raggi: “Sono degli irresponsabili”

Magna, magna“. “Per il cocomero ce vanno matti“. A dirlo sono alcuni dipendenti AMA mentre sfamano con rifiuti organici dei voraci cinghiali in un parco cittadino, presumibilmente di Roma Nord dove gli ungolati abbondano e circolano liberamente.

L’episodio, ripreso in un video reso noto dal TG Lazio, ha mandato su tutte le furie la sindaca Virginia Raggi che in un post su facebook ha bollato tali comportamenti come “inaccettabili“. Ma non solo, ha minacciato provvedimenti disciplinari. “Ho chiesto ad Ama di verificare se si tratta di dipendenti dell’azienda e di  prendere provvedimenti nei confronti dei protagonisti di questo video“.

Non può essere considerata una bravata dare da mangiare a degli animali selvatici. Soprattutto se a farlo sono degli irresponsabili che invece dovrebbero garantire la pulizia della città” tuona la prima cittadina sostenendo che tali gesti, “se accertati, offendono i tanti lavoratori di Ama che al contrario ogni giorno operano con impegno nelle nostre strade“.

In Ama abbiamo scoperto dipendenti che rubavano il carburante dai mezzi aziendali. Altri che gettavano l’olio esausto delle friggitorie nei tombini. Dobbiamo ripulire l’azienda da tutti i lavoratori disonesti – incalza Virginia Raggi – perché un’azienda sana non può avere al proprio interno dipendenti che rubano o fanno male il loro lavoro e così infamano il nome della società“.

Il video e i commenti

COMPORTAMENTI INACCETTABILI PRENDEREMO PROVVEDIMENTI

Questi comportamenti sono inaccettabili e ho chiesto ad Ama di verificare se si tratta di dipendenti dell'azienda ed eventualmente prendere provvedimenti nei confronti dei protagonisti di questo video. Ringrazio il Tgr Rai per averlo diffuso denunciando questi atti intollerabili.Non può essere considerata una bravata dare da mangiare a degli animali selvatici. Soprattutto se a farlo sono degli irresponsabili che invece dovrebbero garantire la pulizia della città. Sono gesti che, se accertati, offendono i tanti lavoratori di Ama che al contrario ogni giorno operano con impegno nelle nostre strade.In Ama abbiamo scoperto dipendenti che rubavano il carburante dai mezzi aziendali. Altri che gettavano l'olio esausto delle friggitorie nei tombini. Dobbiamo ripulire l'azienda da tutti i lavoratori disonesti, perché un'azienda sana non può avere al proprio interno dipendenti che rubano o fanno male il loro lavoro e così infamano il nome della società. Fanno ricadere le colpe su tutti i lavoratori onesti che sono la maggioranza. A questi ultimi va il mio sostegno e ringraziamento. Per chi non fa il proprio dovere il massimo della severità.

Pubblicato da Virginia Raggi su Giovedì 22 agosto 2019

Non tutti su facebook sono d’accordo con la sindaca. Negli oltre mille e quattrocento commenti non sono per niente pochi quelli che si schierano a fianco dei cinghiali e di chi porta loro da mangiare, pur non trattandosi di cibo genuino ma di rifiuti la cui destinazione naturale dovrebbe essere il cassonetto marrone.

I commenti pro cinghiali si contano a centinaia. Spigolando citiamo: “Sindaca, la sostengo sempre ma non in questo caso. Dare da mangiare ad animali affamati non puó essere in discussione. Puó essere sicura che il cibo non rimarra sul marciapiede. Bisogna sempre usare il buon senso e il cuore” scrive una fan della sindaca raccogliendo sul suo commento oltre 200 like.
Hanno fatto bene, è soltanto un gesto di umanità” le fa eco un commentatore col quale si dichiarano d’accordo altri 150.

Mamma mia, e che sarà mai? gli hanno dato du cocce de cocomero … che ve scandalizzate per questo?” aggiunge un altro al quale fa da contraltare un commentatore che scrive” Sindaca, ora te lo chiedo da dipendente Ama: togli sto post, stai facendo una pessima figura“.

Ma, sul fronte opposto, c’è chi rintuzza i “buonisti” in termini virulenti. “Speriamo che il cinghiale gli stacchi un braccio con un morso” scrive un certo Raffaele all’indirizzo del dipendente AMA ripreso nel gesto di porgere quel che resta di una fetta d’anguria al goloso cinghiale.

E più pacatamente, Diana osserva: “Tutti a dire che hanno fatto bene a sfamare i cinghiali… Poi però quando questi, ormai abituati a mangiare dalla pattumiera e a non procacciarsi da soli il cibo, cominceranno a scorrazzare per le vie del centro causando incidenti stradali o attaccando le persone, ecco che sarete pronti a dire che è colpa della Raggi… Mah…”

Edoardo Cafasso

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome