Home FLEMING Fleming, ragazzi bizzarri alla Nitti dove modelli si nasce

Fleming, ragazzi bizzarri alla Nitti dove modelli si nasce

scuola-nitti

Mercoledì 15 maggio, nell’aula Mia Neri dell’IC Nitti, al Fleming, si terrà l’evento “Ragazzi Bizzarri”. Organizzato dall’Associazione no profit Modelli si Nasce e tappa importante di un percorso nato con l’idea di dare ai ragazzi autistici un futuro dignitoso e di aiutarli nel mondo del lavoro.

Alle 19, potremo assistere a una “sfilata di modelli speciali, non perché autistici ma perché unici”, come recita l’invito dell’evento. Ragazzi e ragazze di diversa età, accomunati dalla voglia di superare ogni genere di limite, personale o sociale che sia.

I modelli che vedremo sfilare sulla passerella indosseranno gli abiti della stilista Natasha Crespi Bizzarri, le creazioni “Dal riciclo alla creatività” degli alunni della scuola Nitti, borse e borsette di Anita Zagaria e accessori “Oro tra le dita” di Flavia Gargiulo. Come vere star avranno a disposizione anche l’hair stylist Manuela Mantella e la make up artist Danielle Di Betti, che utilizzeranno prodotti Naturalmente.

Il tutto si svolgerà nell’aula Mia Neri dell’Istituto Comprensivo Nitti, che da anni si impegna nell’organizzazione e collaborazione di progetti volti alla sensibilizzazione della comunità scolastica verso vari ambiti. “Abbiamo accolto volentieri la proposta dall’Associazione. Noi, come scuola, lavoriamo molto a progetti di questo tipo, per costruire un ponte con chi è diverso da noi”, inizia a spiegarci la Preside Elisamarzia Vitaliano.

Molti dei ragazzi – continua la Preside – sfileranno accompagnati dai parenti, ma sei di essi avranno al loro fianco alunni della Nitti. Mentre facevano le prove mi ha molto emozionato osservare il loro modo tenero e rassicurante di farsi forza l’un l’altro, ancor più quando mi hanno ringraziato per averli coinvolti. Credo davvero che sia fondamentale come insegnamento per la loro crescita”.

Due dei modelli sono ex alunni della scuola Nitti: Roberto, che si è meritato il posto in locandina, e Lorenzo, il più piccolo del gruppo.

L’evento si sposa perfettamente con l’idea per cui è nata l’aula che prende il nome di Mia Neri, portata via nel 2014 da una malattia devastante a soli undici anni. Ristrutturata grazie all’aiuto della Onlus Mia Neri, l’aula è un luogo che accoglie manifestazioni. “È uno spazio dove i ragazzi sono liberi di esprimersi, un luogo accogliente, dinamico e creativo; proprio come era Mia”, conclude la Preside.

Il costo del biglietto è di 5 euro e tutto il ricavato sarà devoluto all’Associazione Modelli si Nasce. È previsto un grande afflusso tra alunni della scuola, docenti, genitori dei ragazzi e rappresentanti delle Istituzioni. Al termine della sfilata, modelli e ospiti potranno godere di un lauto rinfresco.

Tutto è ormai pronto per il debutto di questi ragazzi coraggiosi e a noi non resta che augurar loro buona fortuna.

Giulia Vincenzi

modelli-si-nasce

 

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome