Home CRONACA La Storta di nuovo senz’acqua. “Fino a quando dovremo sopportare?”

La Storta di nuovo senz’acqua. “Fino a quando dovremo sopportare?”

rubinetto-senza-acqua

“Ieri, 17 aprile, abbiamo avuto alle 10 circa la sorpresa dei rubinetti a secco. Inutile dire che le chiamate al numero verde sono senza risultato in quanto gli operatori si trincerano dietro una serie di generici non sappiamo, così ci dicono, se vuole fare un reclamo scriva all’ufficio preposto. Il che sarebbe anche accettabile se i guasti non si verificassero con frequenze mensili o quindicinali: il problema è sempre il medesimo: rottura delle pompe di sollevamento a La Storta”.

“Mi domando quali siano i criteri di manutenzione perché è impensabile che dopo almeno quindici/venti anni che si verificano gli stessi problemi, ancora non si sia trovata una soluzione”.

Parole amare quelle del nostro lettore Pietro T. nel sottolineare che, secondo lui, “ACEA non fa nulla per alleviare i disservizi, né riconosce agli utenti rimborsi sui canoni a parziale compensazione dei costi che i cittadini devono sostenere per comprare acqua da bere in bottiglia da utilizzare per gli usi domestici”.

“Ricordo – aggiunge – che una volta ACEA stazionava con delle cisterne anche fino a tardi: oggi ti rispondono di arrangiarsi, che non è prevista alcuna penale in quanto i guasti non sono prevedibili e comunque indipendenti dalla loro volontà. Mi domando – conclude – fino a quando dovremo sopportare questa situazione e questo trattamento da servi della gleba del XXI secolo”.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome