Home GROTTAROSSA Via di Grottarossa, colonia di topi alla fermata del bus

Via di Grottarossa, colonia di topi alla fermata del bus

topi

Scorazzano liberamente fra i rifiuti sul ciglio della strada. Sono due, tre, quattro e forse più. Escono dalle sterpaglie, si nutrono di resti di cibo abbandonato, si spostano da un lato all’altro della pensilina. Tutto questo davanti il più grande ospedale di Roma Nord.

Siamo in via di Grottarossa, alla fermata bus delle linee 22 e 29 ubicata davanti l’ospedale Sant’Andrea, una fermata molto frequentata. Ma oltre a ciò molto sporca, ai suoi lati giacciono rifiuti e sporcizia che favoriscono la presenza e il proliferare di topi, come documentato in un video postato sul gruppo facebook “Riprendiamoci Roma“.

MONNEZZA E TOPI! Siamo alla fermata Bus dell’Ospedale Sant’Andrea. Gente che va con i mezzi a trovare i parenti in Ospedale rischia di finirci ricoverato!

Pubblicato da Riprendiamoci Roma su Domenica 27 gennaio 2019

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Topolini di campagna e topolini di città.
    I topolini di campagna come quelli di questo servizio sono i più simpatici, tutto sommato animaletti vispi e tranquilli, mentre i topolini di città sono molto più conosciuti, costituiscono da sempre un serio problema perché oltre all’alta proliferazione si nutrono di tutto quello che trovano in città compresi i veleni della città, si dice infatti che a volte siano stati aggressivi persino nei confronti dell’uomo, forse legenda, comunque esistono ditte che operano bonifiche e derattizzazioni proprio per scongiurare fenomeni di ostilità derivanti dalla presenza di questi animaletti.
    Per il caso in questione le cose sono molto più complicate perché le bonifiche e le derattizzazioni vengono effettuate con prodotti che garantiscono risultati certi, dunque essendo il luogo dove è situato l’Ospedale Sant’Andrea aperta campagna la segnalazione di cui al filmato è utile di per se e per questo ringraziamo ancora una volta VCB ed i suoi redattori.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome