Home AMBIENTE Auditorium, un libro sulla storia di Greenpeace in Italia

Auditorium, un libro sulla storia di Greenpeace in Italia

greenpeace

Arriva in libreria “Greenpeace, i guerrieri dell’arcobaleno in Italia” (Edizioni Minerva), il primo libro che racconta la storia di Greenpeace Italia e i suoi oltre trent’anni di campagne in difesa dell’ambiente nel nostro Paese.

Il libro, curato da Ivan Novelli, è ricco di foto di qualità (più di ottanta), accompagnate dai contributi di una quarantina di protagonisti di ieri e di oggi, che raccontano i temi, i fatti, le azioni. Aperto dalle riflessioni del presidente Andrea Purgatori e del giornalista de “La Repubblica” Antonio Cianciullo, si conclude con un saggio dell’antropologo Franco La Cecla.

Verrà presentato giovedì 31 maggio alle 18.30 presso la Libreria Notebook – Auditorium Parco della Musica (viale Pietro De Coubertin, 30) a Roma. Il presidente Andrea Purgatori e la corporate campaigner Chiara Campione ne parleranno con Antonio Cianciullo e Sveva Sagramola, conduttrice della trasmissione GEO.

Interverranno alcuni degli autori: Fulvio Abbate, Massimo Catalani, Francesco Martone, Emilia Romano, Domitilla Senni e Gianni Squitieri. Saranno presenti il curatore del volume e l’editore.

Per dirla con uno dei grandi fotografi della Magnum, Josef Koudelka: «Se una foto è buona racconta molte storie diverse». Infatti, c’è tutto il mondo di Greenpeace in questo libro.

Ci sono i volti degli attivisti arrampicati sulle ciminiere, dei volontari e i sostenitori che marciano in piazza per un futuro migliore, ma anche delle persone insieme alle quali e per le quali  sono state condotte battaglie, come gli apicoltori in difficoltà per i pesticidi immessi nell’ambiente o le vittime dell’inquinamento industriale.

libro greenpeaceTante fotografie per raccontare le diverse campagne di Greenpeace che si sono susseguite per oltre trent’anni, compendiate da brevi testi scritti dai protagonisti che raccontano i temi, i fatti, le azioni.
Dall’inquinamento della laguna di Venezia alle centrali a carbone di Porto Tolle e Brindisi, dalla pesca distruttiva delle spadare nel Mediterraneo alle proteste contro i test nucleari francesi a Mururoa, dai referendum contro il nucleare alla campagna contro i gas buca-ozono, alle azioni contro le trivelle petrolifere e tante altre ancora.

Una storia fatta da centinaia di attivisti, dal loro coraggio e determinazione per difendere l’ambiente. Una storia che continua ancora oggi.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome