Home ATTUALITÀ Cassia, luci spente su svincolo GRA. La denuncia d’un residente

Cassia, luci spente su svincolo GRA. La denuncia d’un residente

cassia-gra

Dal 10 aprile 2018 segnalo inutilmente che l’illuminazione dello svincolo più pericoloso del GRA è fuori uso. Non solo non è stata mai ripristinata ma i destinatari delle mie PEC non mi hanno mai neppure risposto“. Così scrive Giorgio Odazio, residente sulla Cassia, in un’ennesima Pec inviata ai vertici dell’Anas ma questa volta mettendo in copia anche la stampa.

Visto che da 40 anni vivo a 300mt da quello svincolo e che da 40 anni lotto  strenuamente con l’Anas affinchè quel tratto di strada sia sempre illuminato, ribadisco – per chiarire ogni possibile dubbio – che l’illuminazione del tratto di via Cassia prima e dopo lo svincolo GRA è di competenza comunale mentre il tratto corrispondente allo svincolo è di competenza Anas” continua imperterrito Giorgio intimando ai suoi interlocutori: “qualora si verificasse un incidente notturno in assenza dell’illuminazione di vostra competenza, sarò pronto a testimoniare contro di voi fornendo l’opportuna documentazione!

Inoltre, come se il buio non bastasse, aggiungo che la segnaletica orizzontale di quel tratto è ormai pressochè invisibile, che gli impianti di illuminazione delle relative rampe di accesso ed uscita sono spenti da anni e che, visto che in questa zona le operazioni di “sfalcio” non vengono eseguite, le erbacce proliferano rigogliosamente invadendo la sede stradale e nascondendo la segnaletica” conclude Giorgio allegando le Pec precedenti dalle quali si evince a quando risalgono le prime denunce.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome