Home ATTUALITÀ Incendio via San Godenzo, deceduto meccanico gravemente ustionato

Incendio via San Godenzo, deceduto meccanico gravemente ustionato

roberto caporuscio incendio san godenzo

Roberto Caporuscio, il meccanico rimasto gravemente ustionato venerdì 4 maggio nell’incendio sviluppatosi nell’officina in cui lavorava in via San Godenzo, sulla Cassia, non ce l’ha fatta a superare le conseguenze ed è deceduto all’ospedale Sant’Eugenio, dove era stato trasportato con una eliambulanza in gravi condizioni.

Il primo bilancio parlava di un ferito grave e 4 intossicati, questi ultimi non in serie condizioni mentre di Roberto Caporuscio si sapeva che era stato ricoverato in codice rosso. Purtroppo le sue condizioni si sono aggravate in poche ore e nella tarda serata di sabato 5 maggio si è sparsa la notizia del suo decesso, poi confermata dalla sorella ad alcuni amici e da questi resa nota su facebook.

Ancora da chiarire le cause del vasto incendio sviluppatosi nel garage officina al piano terra di una palazzina di quattro piani in cui Roberto Caporuscio lavorava. Per accertarle sono al lavoro gli inquirenti del commissariato Flaminio Nuovo.

roberto caporuscio54 anni da compiere il prossimo 6 luglio, appassionato di pesca sportiva, ottimo meccanico, Roberto era molto conosciuto e molto amato in zona Tomba di Nerone.

Allo spargersi della notizia del suo decesso, nonostante fosse notte numerosissimi suoi amici hanno espresso cordoglio e dolore ricordandolo con affetto su facebook così come stanno continuando a fare fin dalle prime ore di questo mattino, in particolare sulla pagina del gruppo “sei della cassia” che si apre così: “Roberto, sarai sempre nei nostri cuori. Grazie per i tuoi sorrisi“.

Visita la nostra pagina di Facebook

17 COMMENTI

  1. Roberto, quando avevo visto tutto quel fumo avevo avuto un brutto presentimento. Tu sei ancora qui con noi ! Non ti dimenticheremo mai ! Sempre sorridente e scherzoso quando venivamo da te per risolvere i problemi delle nostre due ruote.
    Veramente una bella e brava persona e in serio professionista.
    Ciao , fai buon viaggio, rimarrai sempre nei nostri cuori e nelle nostre menti.

  2. Veramente una grande persona. Non lo dimenticherò mai. Sempre sorridente. Un amico.condoglianze alla famiglia. Roberto di marzio

  3. Io sono un amico stretto di tommaso, quante volte m’hai fatto ridere robè… troppe. Quanto ci mancherai, ti voglio bene!

  4. Roberto, sei stato un gran ragazzo: schietto, leale, semplice, sempre con la battuta pronta ed entusiasta della vita a dispetto dei grattacapi quotidiani. Conservero’ un ricordo indelebile della tua persona. Si parla sempre bene dei morti. Ma in questo caso la retorica, le ipocrite frasi di circostanza, che non mi sono mai appartenute, non c’entrano nulla. La tua solarità rimane un esempio incrollabile ed encomiabile di ottimismo.Riposa in pace, amico mio.Anzi,amico nostro. Ti sei fatto voler bene da un’intera comunità.

  5. Roberto, per tutti noi RUSPANTINO,mi ricordo quando si usciva in moto e la tua passione nel restaurare le due ruote d’epoca. Gli anni 90 ,il tuo sorriso ,le tue battute sono storia indelebile che porterò nel cuore! Un ultimo caffè bevuto insieme in via due ponti ,un ci si vede e ciao! Un giorno ,non ora,ti rivedrò Robe’. CIAO

  6. Una persona semplice, buona, leale, un amico. Un grande dolore. e vedo che è stato così per tutti. Indimenticabile

  7. Ciao Roberto, amico mio, da lassù potrai vedere tutte le partite della nostra Roma, ma non potremo più commentarle assieme…Mi mancherai tu ed il tuo cacciavite miracoloso.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome