Home POLITICA Chiusura anello ferroviario, Piccolo (PD): “M5S è per l’incuria del ferro”

Chiusura anello ferroviario, Piccolo (PD): “M5S è per l’incuria del ferro”

stazione-vigna-clara

“Inaspettatamente e incredibilmente la maggioranza M5S si è astenuta, così bocciandola, sulla mozione presentata dal gruppo PD che impegnava la sindaca e la giunta di promuovere tutte le azioni necessarie presso il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti per concludere l’iter di progettazione per il raddoppio del binario sulla linea Vigna Clara – Valle Aurelia. Una soluzione per avvicinare la tanto attesa chiusura dell’Anello Ferroviario Nord di Roma. I grillini evidentemente prediligono ‘l’incuria del ferro’”.

Così in una nota la consigliera PD in Consiglio Comunale, Ilaria Piccolo. “La mozione chiedeva peraltro, anche la riprogettazione delle aree adiacenti al sedime ferroviario, tra la Stazione Vigna Clara e la futura stazione di scambio a Tor di Quinto – continua la consigliera – per convertire le aree attualmente abbandonate in posti auto e mettere in sicurezza anche dal punto di vista pedonale Via Monterosi, prendendo in considerazione l’area di proprietà comunale e avviando la riqualificazione ambientale delle zone attraverso la piantumazione di essenze arboree e la creazione di aree di sosta”.

Ma è stato tutto inutile, i 5S si sono astenuti, la mozione è stata quindi respinta al mittente e ancora una volta la chiusura dell’anello ferroviario, di cui la città ha immenso bisogno per non morire di traffico e inquinamento, si allontana sempre più nel tempo.

Visita la nostra pagina di Facebook

6 COMMENTI

  1. voto 7 e mezzo (auto-voto) + un ennesimo impreparato, quanto fa di media? Ricordatevelo quando si faranno le pagelle finali!

  2. Ribadisco quanto già commentato in un precedente articolo, la giunta pentastellata preferisce astenersi piuttosto che darsi da fare per il bene dei cittadini. Lo stesso Presidente Simonelli, ad un incontro con gli abitanti del quartiere che comprende tutta l’area intorno alla Stazione di Vigna Clara, disse alla sottoscritta che l’astensione non significava essere contrari ma essere cauti e quindi prendersi del tempo (ancora, dopo 27 anni) per leggere le carte.
    Direi che per quanto mi riguarda possono dimettersi ed andare a casa.
    Lo ribadisco, ridateci Torquati e tutta la giunta PD, perchè se questo é il nuovo che avanza, meglio il vecchio. Grazie

  3. Probabilmente le carte le hanno lette ma non le hanno capite…Semplicemente scandaloso, per un partito/movimento che afferma di considerare il trasporto pubblico una priorità. Mi immagino le reazioni da parte loro se un comportamento del genere fosse venuto da un’altra maggioranza…

  4. Forse toccherà alle generazioni future ammirare la chiusura dell’anello ferroviario. Una proposta: Nel tratto di anello su cui ancora non circolano treni, non si potrebbe organizzare provvisoriamente (e quindi per i prossimi decenni) un servizio di trasporto su cammello o dromedario? Sarebbe una soluzione ecologica e indicativa della virtuale collocazione geografica di questa città.

  5. L’ennesima prova pilatesca per il Non-movimento .. a luglio 2017 al XV Municipio si votò sulla risistemazione delle aree adiacenti ed i rappresentanti per il Non-movimento si astennero .. e quasi un anno dopo .. voilà ! Non si muove foglia a distanza di 27 anni, piazza Diodati è ancora chiusa, dei parcheggi neppure l’ombra .. insomma non-movimento che aspettate il Giubileo 2025 !?

  6. la stazione ferroviaria Vigna Clara è ancora chiusa dopo che sono stati spesi decine di milioni di euro per riattivare la tratta Valle Aurelia Vigna Clara, primo step funzionale per il completamento dell’anello ferroviario; da due anni all’interno della stazione sono addirittura accesi i display di informazione per i passeggeri dei treni!!!!
    la latitanza della politica che governa è impressionante; assenti risultano sia il governo del Municipio XV, sia il governo di Roma Capitale sia il governo della Regione Lazio che oltre alle funzioni di indirizzo strategico è titolare dei contratti di servizio per il trasporto ferroviario con RFI.
    quali iniziative hanno adottato? stanno ancora cercando di capire?
    complimenti a tutti

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome