Home CRONACA Allarme terrorismo a Roma, rintracciato il tunisino: “Non sono un terrorista”

Allarme terrorismo a Roma, rintracciato il tunisino: “Non sono un terrorista”

polizia e carabinieri

“Non sono un terrorista, non sono latitante, la polizia tunisina mi ha interrogato tutto il giorno. Denuncio tutti!”.

Così Atef Mathlouthi, il tunisino ricercato da ieri per una segnalazione su possibili attentati a Roma, ha dichiarato a “Chi l’ha visto?” che l’ha rintracciato in Tunisia.

Maggiori dettagli si avranno nel corso della striscia quotidiana della trasmissione che andrà in onda su Rai3 alle 11.30.

tunisino41 anni, più volte arrestato dalla polizia per spaccio di droga, una lettera anonima inviata all’Ambasciata italiana a Tunisi lo segnalava come possibile autore di un prossimo attentato a Roma. Da Tunisi, la segnalazione era immediatamente giunta al nostro Ministero degli Interni facendo scattare l’allarme.

La segnalazione era stata infatti ritenuta affidabile, anche se il personaggio è, anzi era, un perfetto sconosciuto a chi monitora i soggetti a rischio radicalizzazione. In ogni caso, sospettando che l’uomo potesse essere un aderente dell’ISIS, la sua foto segnaletica era stata inviata a tutti gli uffici investigativi e alle pattuglie delle forze dell’ordine sul territorio.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome