Home POLITICA Labaro, nido Bellagio ancora chiuso. Torquati (PD): “Assessore si dimetta”

Labaro, nido Bellagio ancora chiuso. Torquati (PD): “Assessore si dimetta”

nido via bellagio torquati

Chiuso lo scorso lunedì 19 marzo a seguito di un corto circuito che ha denunciato la presenza di infiltrazioni di acqua dal soffitto, il nido di via Bellagio, a Labaro, continua a restare off limits: ad oggi non vengono fatte previsioni di riapertura e sul sito del Municipio XV e su quello del Comune – che in verità dopo il recente restyling sono diventati pure di difficile consultazione – non c’è traccia della vicenda.
Del nido si parla solo per far sapere che il 12 aprile si terrà l’Open Day.

All’atto della chiusura era emerso che i lavori di ristrutturazione erano stati finanziati ad inizio 2016 e pur essendo delibera e progetto pronti non erano mai stati effettuati. Da qui, si era accesa una forte polemica che oggi  si riacutizza con una nota del capogruppo PD Daniele Torquati che puntando il dito contro “l’immobilismo di chi governa il XV” chiede al Municipio “di trovare soluzioni alternative perché veramente la misura del disagio per bambini e famiglie è colma“.

Nel farlo, Torquati avanza anche delle proposte pratiche, come quella “di sistemare i bambini di età media nella sezione predisposta come sezione ponte che può accogliere i bimbi dai 3 ai 5 anni a Saxa Rubra” e inoltre  di chiedere al Dipartimento comunale competente “di poter utilizzare nell’immediato i posti vacanti dei nidi convenzionati limitrofi” come avvenuto in passato in occasione delle chiusura di altri due nidi.

Inoltre, continua Torquati, “chiediamo che vengano rimborsate le rette di chi in questi giorni non ha potuto usufruire del servizio a causa della negligenza di chi doveva provvedere ad evitare il disagio di utenti e famiglie. Si accelerino i tempi per le pratiche amministrative al fine di svolgere i lavori finanziati già dal 2016. Non è più tollerabile dopo quasi due anni questo senso di smarrimento della maggioranza: non sanno dove sono e cosa devono fare. È insopportabile“.

E poi l’affondo. Puntando il dito contro l’assessore alla scuola del XV, Torquati dichiara: “Con la stessa velocità di azione con la quale si deve mettere a lavorare e cercare di trovare le soluzioni ai problemi creati,  l’assessore di competenza si dimetta come richiesto ufficialmente  oggi in Commissione Scuola e ieri in Commissione Trasparenza. Non ci faccia sprecare ulteriore tempo con inutili mozioni di sfiducia“.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome