Home CRONACA Ponte Milvio, fatto a pezzi e abbandonato in via Bolsena

Ponte Milvio, fatto a pezzi e abbandonato in via Bolsena

via bolsena

Abbattuto, segato, fatto a pezzi e abbandonato sul marciapiede. La “vittima”, un grosso eucaliptus che fino a un paio di settimane fa svettava all’inizio di via Bolsena, nei pressi di Ponte Milvio.

L’operazione risale alla fine di novembre quando, su richiesta del Dipartimento capitolino all’Ambiente, in quel tratto è stata inibita la sosta alle auto per tre giorni per consentire i lavori “di messa in sicurezza di essenze arboree“.

Così recitava l’avviso affisso sul posto per poi scoprire che la messa in sicurezza si è tradotta in realtà nell’abbattimento dell’alto eucaliptus, unico albero di via Bolsena e che la caratterizzava da anni.

via bolsenaI residenti, seppur perplessi, non entrano nel merito della decisione probabilmente motivata dal fatti che nel tempo l’albero si era molto inclinato verso il suolo.

Si chiedono però quando i resti dell’operazione verranno rimossi da via Bolsena visto che bloccano il marciapiede da dieci giorni impedendo il passaggio ai pedoni e costringendoli ad attraversare la strada proprio in prossimità di una curva.

Visita la nostra pagina di Facebook

Via Bolsena, Roma, RM, Italia

2 COMMENTI

  1. Segnalo che i rocchi di eucaliptus sono ancora lì. E la situazione su è resa ancor più pericolosa perché a segnalare agli automobilisti la presenza sulla sede stradale è stato appoggiato, non so da chi, un cartello stradale in precario equilibrio che dilata l’area di pericolo. Ora l’intralcio raggiunge quasi la mezzeria, e si trova a 10 metri da una curva. mi pare si tratti di un caso di “straordinaria” incuria. I cittadini possono solo bloccare la strada. Ma che tipo di disposizione era stata data all’impresa che si è occupata ” dei lavori di messa in sicurezza di essenze arboree“. Urge un immediato intervento la notte in particolare o a velocità appena sostenuta è molto pericoloso

  2. Non è il primo caso, ormai l’amministrazione cittadina da tempo ci ha abituati a questa incuria ormai diventata “ordinaria”. la cura del verde in questa città non aveva mai toccato livelli così bassi. Le alberature stanno lasciando il posto a file di tronconi mozzi, veri e propri monumenti ai caduti, e passeggiando per Roma è facile imbattersi in rami spezzati che giacciono sul marciapiede da mesi senza che nessuno si preoccupi di rimuoverli.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome