Home POLITICA Gruppo PD XV: “Astensione M5S su Casa delle Donne peggio di un...

Gruppo PD XV: “Astensione M5S su Casa delle Donne peggio di un NO”

consiglio straordinario
foto di repertorio

“Sono imbarazzanti e fuori dalla realtà. Evidentemente neanche sanno quali siano i servizi che offre la Casa Internazionale delle Donne o hanno mai frequentato il centro, ma soprattutto neanche tengono conto dell’apertura che ha fatto il loro Sindaco che, sulla Casa Internazionale delle Donne, ha avviato un confronto per arrivare ad un esito positivo”.

Così in una nota il gruppo consiliare del PD del Municipio XV commentando, a valle della seduta odierna del Consiglio, l’astensione – tranne uno – dei consiglieri M5S che di fatto ha comportato la bocciatura di un documento che perorava la non chiusura della Casa delle Donne.

“Una parte del gruppo consiliare del M5S nel nostro Municipio si astiene su una vertenza cittadina che ha visto nei giorni scorsi la partecipazione affettiva di un’intera città per il valore storico e culturale che la Casa rappresenta da decenni, respingendo di fatto la mozione e spaccando la propria maggioranza. Un capolavoro.”

“Il voto di astensione di oggi in Aula su una mozione che aveva l’unica colpa di essere stata presentata dal Pd – continua la nota – è l’ennesima occasione mancata di una parte della maggioranza che forse vive in un’altra città e che sicuramente ha una sensibilità diversa dalla nostra. All’indomani della grande manifestazione di Sabato prossimo (25 novembre) contro la violenza sulle donne, il loro voto di astensione di oggi è peggio di un dichiarato voto contrario”.

“Le donne non sono contemplate nell’agenda politica di questo Municipio. Peccato, un voto favorevole sarebbe stato un segnale di maturità oltre che di civiltà: su certi temi non ci si astiene” commentano i consiglieri PD sottolineando che un voto favorevole c’è invece stato da parte degli altri gruppi di opposizione e da parte di una consigliera M5S.

“Ciò dimostra – conclude la nota – che le donne hanno una marcia in più e che su alcune battaglie non esistono schieramenti. Esiste la città di Roma e la sua storia. E di questo li ringraziamo, anche se la mozione è stata respinta”.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome