Home AMBIENTE Al via le “domeniche ecologiche”: il 19 novembre la prima

Al via le “domeniche ecologiche”: il 19 novembre la prima

Attenzione, lo stop vale anche per gli autoveicoli diesel Euro 6. Multe salatissime per i trasgressori

fascia verde
immagine di repertorio

Contenere le emissioni inquinanti e contribuire a sensibilizzare la cittadinanza sul tema della qualità dell’aria e ad un uso responsabile delle fonti energetiche sono alcuni degli obiettivi delle “Domeniche ecologiche”, che tornano nella capitale a partire dal 19 novembre.

Divieto, esenzioni, deroghe e multe

Domenica 19 novembre divieto totale della circolazione ai veicoli dotati di motore endotermico nella ZTL Fascia Verde del PGTU (Piano Generale Traffico Urbano) e nelle fasce orarie 7.30-12.30 e 16.30-20.30.

Attenzione, lo stop vale anche per gli autoveicoli diesel Euro 6.

Dal divieto sono esentati i veicoli a trazione elettrica; veicoli alimentati a metano, a GPL e veicoli BI.FUEL (benzina/GPL o metano) anche trasformati, marcianti con alimentazione GPL o metano; autoveicoli a benzina EURO 6; ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi EURO 2 e successivi; motocicli a 4 tempi EURO 3 e successivi.
Per l’elenco completo delle deroghe e delle esenzioni cliccare qui.
Sarà compito della Polizia Locale di Roma vigilare sull’osservanza del provvedimento. Chiunque non rientri nelle esenzioni e nelle deroghe e venga sorpreso a circolare  incorrerà in una multa che va da 163 a 658 euro. Inoltre, chi ha violato il blocco del traffico negli ultimi due anni e viene riscoperto nuovamente, rischia la sospensione della patente da 15 a 30 giorni.

Le prossime domeniche ecologiche

Le prossime domeniche ecologiche si terranno il 17 dicembre, il 21 gennaio e l’11 febbraio 2018.

Queste date – fanno sapere dal sito del Campidoglio – potranno essere suscettibili di modifiche, qualora si dovessero verificare eventi, ad oggi non previsti e non prevedibili, che da valutazioni effettuate dagli organi di governo competenti dovessero essere ritenuti non compatibili e di interesse pubblico prevalente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome