Home SPORT Carrera Cup Italia, a Vallelunga Rovera domina la gara n.1

Carrera Cup Italia, a Vallelunga Rovera domina la gara n.1

Alessio-Rovera

Quattro team diversi nelle prime quattro posizioni di gara 1 del terzo round della Carrera Cup Italia a Vallelunga continuano a testimoniare lo spettacolo e l’equilibrio che sta caratterizzando il monomarca tricolore Porsche nel 2017.

Nella corsa di sabato 24 giugno, scattato dalla pole position conquistata in mattinata, si è imposto dominando Alessio Rovera. Con questo successo, mai in discussione, il varesino di Tsunami RT-Centro Porsche Padova, che ha settato anche il giro più veloce della gara, ha avvicinato sensibilmente la vetta della classifica in campionato, che appartiene ancora a Riccardo Pera.

Il lucchese di Ebimotors-Centro Porsche Verona, scattato terzo in griglia di partenza, ha concluso quarto dopo che Enrico Fulgenzi lo ha scavalcato nei primi metri di gara.

Lo jesino di Ghinzani Arco Motorsport-Centro Porsche Latina si è esaltato su uno dei tracciati che predilige e a metà gara è andato anche a prendersi la piazza d’onore dietro a Rovera con un sorpasso deciso ai danni di Gianmarco Quaresmini.

Il bresciano di Dinamic Motorsport-Centro Porsche Bologna, che scattava in prima fila accanto al vincitore, è poi riuscito a resistere agli attacchi di Pera e conservando il terzo posto è salito sul podio per la seconda volta in stagione.

Dietro a Pera, quarto, in quinta piazza ha concluso Daniele Cazzaniga (Ghinzani Arco Motorsport-Centri Porsche Milano) dopo una corsa molto regolare. Il driver brianzolo partirà in prima fila nella gara 2 in programma oggi alle 9.50, quando per effetto della griglia invertita in pole position si posizionerà Jonathan Giacon, sesto al traguardo di gara 1 con la 911 GT3 Cup di Dinamic Motorsport-Centro Porsche Treviso.

Fulgenzi a parte, cinque piloti dello Scholarship Programme, il programma di coaching di Porsche Italia dedicato agli under 26, hanno occupato le prime sei posizioni.

Gara 1 a Vallelunga
Gara 1 a Vallelunga

Settimo assoluto al traguardo, in gara 1 il successo fra i gentlemen drivers della Michelin Cup è di un arrembante Ivan Jacoma.

Lo svizzero di Ghinzani Arco Motorsport ha rimontato su Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova), che ha concluso secondo alle sue spalle (ottavo assoluto), e del poleman Niccolò Mercatali (Dinamic Motorsport-Centro Porsche Bologna), il toscano costretto al ritiro dopo poche curve proprio per via di un contatto con Jacoma, che ora allunga in testa alla classifica di categoria.

Terzo in Michelin Cup e nono assoluto Lino Curti, al terzo podio consecutivo per il team Tsunami RT-Centro Porsche Padova, mentre con il decimo posto assoluto la bresciana Francesca Linossi (Dinamic Motorsport-Centro Porsche Brescia) ha guadagnato in rimonta il primo punto stagionale in classifica.

A livello tecnico si sono confermate velocissime nei riscontri cronometrici le 911 GT3 Cup protagoniste del monomarca tricolore, da questa stagione equipaggiate con il nuovo sistema ABS.

Sono 18 in tutto impegnate a Vallelunga, perfettamente suddivise per nove piloti Pro e nove piloti della Michelin Cup, e per la prima volta, grazie alla pole position di Rovera (1’35”986), sul circuito laziale che sorge nel territorio di Campagnano di Roma hanno infranto il muro dell’1’36”.

Ivan Jacoma
Ivan Jacoma

Alessio Rovera (1°): “Sono scattato molto bene dalla pole e poi ho approfittato dei duelli alle mie spalle per guadagnare del margine prezioso. La macchina era incredibile nei primi giri e poi nel finale ho potuto amministrare. Sono davvero felice, ma in un campionato così combattuto ci sarà da lottare fino all’ultima gara”.

Enrico Fulgenzi (2°): “In gara ho avuto a disposizione una vettura davvero consistente e a mano a mano il mio ritmo è sempre migliorato. Questo risultato è un tassello di grande valore nel mio cammino verso la vetta della classifica”.

Gianmarco Quaresmini (3°): “Sono felice per il podio. Peccato soltanto per la sbavatura che ha favorito il sorpasso di Fulgenzi. Poi mi sono difeso bene da Pera e ho controllato fino al traguardo. L’obiettivo era recuperare punti e ce l’abbiamo fatta”. (Olimpopress.it)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome