Home CRONACA Da lunedì 22 maggio meno corse dei bus periferici

Da lunedì 22 maggio meno corse dei bus periferici

deposito atac

Anticipando di un mese l’orario estivo, da lunedì 22 maggio cambiano gli orari delle linee bus periferiche gestite dal Consorzio Roma Tpl. La causa, i problemi di manutenzione che stanno facendo mancare il numero sufficiente di bus necessari a garantire l’orario programmato nel periodo invernale.

Negli ultimi giorni, infatti, circa una ventina di linee periferiche sono state irregolari con conseguenti disagi per gli utenti.

La “rimodulazione” degli orari disposta dal Campidoglio dal 22 maggio consiste nei fatti nella riduzione del numero complessivo delle corse, fermo restando che saranno garantiti i livelli di servizio previsti negli orari di punta scolastici.

A dare l’annuncio è stato il presidente della Commissione capitolina Mobilità, Enrico Stefàno, sulla sua pagina facebook.
Roma Capitale – ha spiegato – è costretta a pagare anche le corse che l’azienda non effettua per guasto, assurdo ma così fu stabilito nel contratto di servizio dell’allora giunta di centrodestra: questo significava che le vetture che nelle ultime settimane non uscivano dai depositi aziendali per mancanza di materiale, o si fermavano poco dopo, potevano essere comunque pagate“.

Di conseguenza, ha precisato, “per tutelare la cittadinanza e i lavoratori ed evitare buchi nell’erogazione del servizio, abbiamo deciso di anticipare la prima riduzione estiva, preservando però le corse in corrispondenza degli orari scolastici“.

A chi su facebook ha commentato il suo post segnalando che così facendo le periferie vengono ancor più penalizzate, Enrico Stefàno ha risposto: ” Il servizio già oggi non viene erogato per mancanza di materiali e debiti con i fornitori” e quindi, riducendo il numero di corse, “si regolarizza e mitiga il disagio attuale“.

Ricordiamo che le linee gestite da Roma Tpl sono le seguenti: 08, 011, 013, 013D, 017, 018, 022, 023, 024, 025, 027, 028, 030, 031, 032, 035, 036, 037, 039, 040, 041, 042, 044, 048, 049, 051, 053, 054, 055, 056, 057, 059, 066, 078, 086, 088, 135, 146, 213, 218, 226, 235, 314, 339, 340, 343, 344, 349, 404, 437, 441, 444, 445, 447, 502, 503, 505, 543, 546, 548, 552, 555, 557, 657, 660, 663, 665, 701, 701L, 702, 703L, 710, 711, 720, 721, 763, 764, 767, 771, 775, 777, 778, 787, 789, 808, 889, 892, 907, 907L, 908, 912, 982, 985, 992, 993, 998 e 999, C1 e C19.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Ecco l’ennesimo schifo dettato da un sistema che non funziona, nonostante gli utenti abbiamo pagato abbonamenti che sicuramente non vengono regalati, ma agevolano solo gli utenti che di fatto non pagano mai il biglietto, penalizzando sempre e comunque gli onesti, tra scioperi e riduzioni delle corse sembrerebbe che gli alti Dirigenti di questa Azienda non sappiamo adottare altre misure. Come tagliate le corse io vi taglierei lo stipendio riducendolo all’osso, autisti che di fatto vengono mandati allo sbaraglio “vds caso dell’autista che ultimamente ha girato per la Capitale per 45 minuti, portando a spasso gli utenti”, mi rivolgo all’Amministrazione Capitolina, non mettete gente incompetente a Dirigere Aziende che dovrebbero tornare ad effettuare nella Capitale un servizio decente e consono al prestigio di una così gran bella città.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome