Home ATTUALITÀ Scuole al freddo, esposto del Codacons in Procura

Scuole al freddo, esposto del Codacons in Procura

per il Codacons si tratterebbe di interruzione di pubblico servizio e chiede che il Comune risarcisca le famiglie...

IC Vibio Mariano senza gas
foto di repertorio

La vicenda delle 62 scuole romane rimaste al freddo lunedì 9 gennaio, alla riapertura dopo le festività natalizie, approda in Procura.

E’ quanto comunica il Codacons spiegando che, a seguito delle tante proteste ricevute da parte di studenti, insegnanti e genitori e considerato il perdurare dei disagi, presenterà oggi un esposto alla magistratura chiedendo di indagare per il reato di interruzione di pubblico servizio.

“L’impossibilità di frequentare gli istituti scolastici a causa delle temperature proibitive delle aule configura l’interruzione di un servizio pubblico quale è l’istruzione – spiega il presidente Carlo Rienzi – per questo vogliamo sapere chi siano i responsabili di tale grave situazione e cosa abbia fatto il Comune di Roma per prevenire un disservizio così grave alla popolazione”.

E proprio contro l’amministrazione punta il dito il Codacons che chiede al sindaco Raggi di risarcire le famiglie per i disagi e i danni subiti.

“Tra ieri e oggi molti genitori, non potendo lasciare i figli piccoli in asili e scuole gelide, sono stati costretti a riportare i bimbi a casa, ricorrendo a ferie e permessi sul lavoro o pagando baby sitter. Un costo enorme per le famiglie – conclude Rienzi – che ora il Comune di Roma dovrà risarcire se non vuole ritrovarsi sommerso da azioni legali da parte dei genitori”.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. in realtà ancora oggi le aule sono ghiacciate
    almeno al De Sanctis a Via Malvano
    e anche a Via Col di lana, credo sarebbe bene prevedere un allungamento del l’orario di accensione dei riscaldamenti

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome