Home FLAMINIA Flaminia, al via la bonifica del tratto iniziale di via Grottarossa

Flaminia, al via la bonifica del tratto iniziale di via Grottarossa

bonifica

L’Astral ha dato il via oggi alla bonifica del tratto iniziale di via di Grottarossa, all’altezza del cavalcavia e della rampa di immissione a via Flaminia, tratto chiuso al traffico perchè negli ultimi anni era diventato pericoloso a causa di un costone a rischio frana. A seguito della chiusura, quel tratto era stato trasformato dai soliti incivili in una discarica abusiva mentre i lavori di consolidamento non venivano mai avviati.

“La chiusura del tratto – spiega l’assessore all’Ambiente del XV Municipio, Pasquale Annunziata, – costringe tutt’ora gli automobilisti che giungono da via di Grottarossa a percorrere una deviazione sulla rampa per poi potersi immettere sulla Flaminia. Il blocco all’accesso era stato realizzato con una semplice rete di plastica ormai completamente divelta e giacente sulla strada, permettendo a chiunque di transitare, anche con mezzi pesanti, per scaricare indisturbati ogni tipo di materiale, calcinacci e rifiuti facendo diventare, quel breve tratto, una discarica abusiva.”

“Dopo numerosi solleciti da parte dell’Assessorato all’Ambiente del XV Municipio finalmente l’Astral ha iniziato i lavori di bonifica al temine dei quali – annuncia Annunziata – la strada potrebbe essere riaperta al traffico in quanto il costone laterale, non avendo dato segni di cedimento in tutti questi anni, non sarebbe veramente a rischio.”

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Finalmente. Però c’è qualcosa di anomalo o inusuale nelle parole dell’assessore. Se la chiusura del costone era stata disposta dall’amministrazione stessa o, peggio ancora, da quest’ultima su richiesta dei VV.FF per possibile pericolo per la pubblica incolumità, allora si sarebbe dovuto avviare un lavoro di verifica in loco, sondaggi etc per valutare eventuali opere di consolidamento da parte del comune o (o del privato) prima di riaprire la strada. Per l’Assessore invece la possibilità di riapertura della strada è dovuta semplicemente al fatto che” il costone non ha dato segni di cedimento in tutti questi anni e non sarebbe veramente a rischio”. Per fare un esempio: se dopo un sisma o altro evento calamitoso un edificio, un ponte etc, dovesse presentare condizioni di possibile pericolo, gli enti preposti avviano apposite verifiche da parte degli uffici competenti per valutare l’agibilità o meno; in sostanza non aspettano alcuni anni per vedere se un ponte, una casa etc crollino o meno e poter quindi dichiararne l’agibilità. La domanda quindi è la seguente: si riapre via Grottarossa perché gli uffici tecnici hanno espletato le necessarie verifiche, oppure per il solo fatto che tanto in questi anni non è accaduto nulla? la ringrazio in anticipo del chiarimento che vorrà fornire a tutti gli utenti di quella strada.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome