Home ATTUALITÀ Torquati-Rollo (PD): “Piano Povertà sconosciuto in Campidoglio”

Torquati-Rollo (PD): “Piano Povertà sconosciuto in Campidoglio”

poverta inclusione

Debutta il Sia, il Sostegno per l’inclusione attiva, il primo intervento strutturale nel campo del contrasto della povertà messo in campo dal governo. Stando alla legge, dal 2 settembre il cittadino interessato può presentare al proprio comune la richiesta di contributo, una cifra fra 300 a 400 euro al mese.

Si tratta di un sussidio economico destinato alle famiglie più disagiate con un Isee inferiore o uguale a 3mila euro e nel cui nucleo è presente almeno un componente minorenne, o un figlio disabile oppure una donna in stato di gravidanza accertata.

Ma a dieci giorni dal via sul sito web del Campidoglio non si trova traccia delle procedure da seguire.

“Ritardare l’avvio di un provvedimento in tema di povertà, già attivato in tutti i Comuni italiani dallo scorso 2 settembre come previsto dalla Legge, è grave e preoccupa. Per questo il Gruppo consiliare del PD del Municipio XV ha protocollato una mozione in cui impegna il Sindaco e il Presidente del Municipio ad attivarsi per colmare questa lacuna.”

Così in una nota Daniele Torquati, Capogruppo PD del Municipio Roma XV, e Agnese Rollo, Vice Presidente della Commissione Politiche Sociali, spiegando che “Ad oggi, benché sul sito dell’Inps e del Ministero del Lavoro sia possibile scaricare le domande, non abbiamo indicazioni dal Comune e dal Municipio sul dove vanno consegnate. Anzi, sul sito istituzionale di Roma Capitale non viene minimamente citato il provvedimento, neanche che esiste.”

“È un ritardo grave – concludono Torquati e Rollo – che coinvolge quella parte di città che ha maggiormente bisogno di aiuto. E Roma non dovrebbe proprio permetterselo”.

.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome